Il mercato non finisce mai, e non è solo una frase di circostanza a testimoniare come le trattative sono sempre vive in ogni momento dell'anno, ma anche perché alcuni colpi vengono ufficializzati in questi giorni. E' il caso dell'Inter che, attraverso il proprio sito ufficiale, ha ufficializzato l'acquisto dell'attaccante argentino, Facundo Colidio. Il giocatore, classe 2000, si stava già allenando con la Primavera nerazzurra ma, prima di poterlo schierare, c'era bisogno del certificato internazionale di trasferimento, che è arrivato solo nella giornata di ieri.

Come detto Colidio si sta già allenando con la Primavera guidata da Stefano Vecchi e ha firmato un contratto triennale. L'attaccante argentino arriva dal Boca Juniors per sei milioni di euro.

Il mercato di gennaio

Ma l'Inter sarà molto attiva anche nella sessione invernale di calciomercato. I nerazzurri sperano di poter contare sui mezzi economici di Suning, visto che il congresso del Partito Cinese del 19 ottobre potrebbe sbloccare gli investimenti verso l'estero per le aziende cinesi. In questo caso il colosso di Nanchino ha intenzione di mostrare la propria potenza economica e di regalare al tecnico, Luciano Spalletti, i rinforzi richiesti per rinforzare la rosa a sua disposizione.

Il primo rinforzo arriverà in difesa visto che, attualmente, a disposizione dell'ex allenatore della Roma ci sono solo tre centrali di ruolo: Joao Miranda, Milan Skriniar e Andrea Ranocchia.

Inoltre, proprio quest'ultimo, sembrava destinato a lasciare il club nerazzurro nella sessione estiva di calciomercato, salvo poi essere tolto dal mercato in extremis alla luce delle difficoltà incontrate per l'acquisto di un giocatore. Il giocatore finito nel mirino è il centrale uruguaiano dell'Atletico Madrid, Josè Gimenez, che ha il contratto in scadenza a giugno 2018 e non sembra intenzionato a rinnovarlo, a meno che non venga abbassata la clausola rescissoria, che è attualmente di sessanta milioni di euro.

I Colchoneros potrebbero accettare di sedersi al tavolo delle trattative per un'offerta intorno ai trenta milioni di euro, anche se il tecnico argentino, Diego Pablo Simeone, non vorrebbe privarsi di uno dei perni difensivi del suo undici.

Anche a centrocampo si cercherà di apporre qualche correttivo, visto che Spalletti ha dichiarato apertamente che mancherebbe un trequartista di ruolo all'Inter.

In questo senso i nerazzurri potrebbero pescare dal Paris Saint Germain, che potrebbe cedere uno dei suoi gioielli a gennaio, su tutti Angel Di Maria e Julian Draxler.