Napoli - Benevento è il nuovo derby campano della Serie A, oggi al suo esordio grazie al ritorno dei giallorossi nella categoria massima. Entusiasti i tanti tifosi della seconda squadra campana, accorsi numerosi al San Paolo per assistere a questo derby mai giocato.

Moduli e formazioni

Napoli: (4-3-3): con Reina tra i pali e davanti Ghoulam, Koulibaly, Albiol, Hysaj, Hamsik, Jorginho, Allan (sotituito da Rog), Insigne (sostituito da Giaccherini), mertens, Callejon (sostituito da Ounas).

Benevento (4-4-2): Benec, Venuti, Lucioni, Antei (sostituito da Letizia), Di Chiara, Lombardi, Chibsah, Viola, Laazar, Armenteros (sostituito da Cataldi), Coda.

La partita: Napoli devastante contro il Benevento

Il Napoli ha vinto tutte le 3 partite di questo inizio campionato, il Benevento non ha racimolato neanche un punto. Gli uomini di Sarri arrivano da una brutta sconfitta in Champions League, causatagli dagli ucraini dello Shakhtar Donetsk, la squadra di Baroni invece non riesce ancora a trovare l'equilibrio giusto.

Dopo il fischio iniziale la partita si apre con un Napoli subito fortissimo che si porta avanti con Insigne prima e Allan dopo. Siamo al 3' minuto di gioco e gli azzurri vanno già in vantaggio, proprio con Allan, il giocatore trafigge la rete centralmente grazie ad un cross perfetto che attraversa l'area e gli arriva sui piedi. Il Benevento non si abbatte, dopo pochi minuti arriva in area avversaria e spreca una bellissima azione con Coda, il quale manda in alto un pallone giunto da un passaggio perfetto.

Se il Benevento non ne approfitta delle azioni favorevoli, non è lo stesso per Insigne, che approfitta dell'assist di Ghoulam per portare il Napoli sul 2-0 e segnare il suo primo gol in questa stagione. I giallorossi non demordono, si portano ancora in avanti, nonostante la batosta del secondo gol, ci provano con Laazar e con Coda, ma nulla da fare. Alla mezz'ora arriva il 3-0 del Napoli, a segnare, al 27', è Dries Mertens, il giocatore belga non spreca la palla che gli mette sul piede Lorenzo Insigne, giunto a sua volta, al suo quarto assist in questa stagione.

Il giocatore più in forma di oggi sembra proprio Ghoulam, che innesca un altro assist, questa volta per Callejon che manda in rete la palla del 4-0. Il primo tempo si chiude così. Napoli che sembra aver chiuso già i conti, ma si devono giocare altri 45 minuti.

Giocatori in campo per gli altri 45 minuti di gioco. Le squadre scendono in campo senza nessun cambio nelle formazioni. Gli uomini di Baroni cercheranno di limitare i danni dopo i risultati del primo tempo, i napoletani cercheranno di chiudere definitivamente il capitolo Benevento.

Callejon, Insigne e Hamsik ci provano, soprattutto lo slovacco, vuole segnare anche lui. Ma il portiere del Benevento, Belec, si sussegue in una serie di parate e si prende anche gli applausi. Al 64' Chibsah mette lo sgambetto a Giaccherini, l'arbitro vede e fischia rigore alla squadra di De Laurentiis. Sulla palla, dal dischetto, parte Dries Mertens. Il giocatore non sbaglia, Napoli - Benevento 5-0.

Sarri manda a riposo Insigne, sostituito da Giaccherini, Callejon sostituito da Ounas e Rog al posto di Allan. Ultime battute per questo secondo tempo, ci prova Mertens e Ounas per il Napoli, ma il portiere del Benevento, uno dei migliori in campo, non lascia passare. Al 90' calcio di rigore ancora per il Napoli, Letizia affonda Ounas in area di rigore. Sulla palla ancora Mertens: 6-0. La partita si conclude così, triplice fischio finale e squadre negli spogliatoi.

Napoli primo in classifica, tiene testa alle dirette avversarie per la corsa scudetto, con un punteggio pieno insieme a Juventus e Inter.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto