Venerdì 10 novembre si giocherà, Svezia-Italia, l'andata del play off che stabilirà quale delle due formazioni parteciperà ai mondiali 2018 che si svolgeranno in Russia. La partita si disputerà al Friends Arena in un impianto sito nei dintorni di Stoccolma con una capienza pari a 50mila spettatori.

L'orario dello spareggio

L'orario di Svezia-Italia come d'abitudine le 20.45 (con la Svezia non c'è fuso orario); il match verrà mandato in onda in diretta su Rai Uno, mentre chi vorrà vederla on line avrà a disposizione lo streaming sul sito Rai Play.

Se già c'è chi azzarda le formazioni, ma le uniche informazioni che sembrano essere sicure saranno la presenza dell'intramontabile Luigi Buffon tra i pali, del cosiddetto gruppo BBC, vale a dire Bonucci, Barzagli e Chiellini oltre alla certezza De Rossi a centro del campo. Proprio Daniele De Rossi ha lasciato una dichiarazione di fiducia ai cronisti: "Non ho mai preso in considerazione l'eventualità di andar fuori dal Mondiale perché la vivrei come la macchia più grande della mia carriera. Nel nostro gruppo abbiamo fiducia, ma essendo una doppia sfida fondamentale vogliamo che tutta l'Italia ci sia vicina"

Nonostante le ultime deludenti apparizioni, l'Italia è nettamente superiore sul piano tecnico e parte con i favori del pronostico.

Non deve però sottovalutare l'avversaria perché, anche se priva di eccellenze, è comunque una squadra fisica, come da tradizione svedese, che punta tutto sul gioco di squadra e sulla solidità dell'organico essendo la più forte tra le possibili antagoniste che avrebbe potuto incontrare.

La nostra avversaria

Tra i vichinghi, il più forte tecnicamente è l'esterno del Lipsia, Emil Forsberg, giocatore capace di saltare l'uomo sulla fascia; inoltre sicuramente si vorranno mettere in luce i tre calciatori che giocano nel campionato italiano: Filip Helander ed Emil Krafth del Bologna e Marcus Rhoden del Crotone.

Ci sono poi delle vecchie conoscenze del nostro calcio: Ekdal, Granqvist. Il suo fuoriclasse Ibrahimovic, invece, si è ritirato dalla nazionale e comunque è infortunato.

Il ritorno avrà luogo a Milano lunedì 13 novembre sempre alle 20.45 su Rai Uno, e su Rai Play. Per la partita di San Siro l'attesa è già molto alta, infatti sono già stati venduti 70mila biglietti e si prevede il pienone.

Storicamente gli azzurri si sono sempre qualificati per il mondiale mancando all'appuntamento solo una volta nel 1958 che per ironia della sorte si disputatò proprio in Svezia.

60 anni dopo, gli azzurri si impegnano a scongiurare lo spettro dell'eliminazione cercando di assicurarsi la qualificazione al mondiale Russia 2018 già in quel di Stoccolma.

Segui la nostra pagina Facebook!