Aria di cambiamento in casa Milan, che dopo il pareggio ottenuto ieri pomeriggio contro il Torino davanti al proprio pubblico, ha deciso di svoltare la propria stagione partendo dal cambio di panchina. Vincenzo Montella, dopo aver conquistato con questo club la Supercoppa Italiana a Doha e un buon sesto posto valido per accedere all'Europa League lo scorso anno, è stato esonerato stamane dalla dirigenza rossonera. Il prossimo tecnico rossonero sarà Gennaro Gattuso, che fino a questo momento stava facendo molto bene con la primavera del Milan. L'ex centrocampista rossonero è atteso oggi pomeriggio a Milanello per dirigere il suo primo allenamento con la prima squadra, la quale domenica 3 Dicembre sarà attesa da un match esterno da non sottovalutare contro l'ultima della classe, il Benevento di De Zerbi.

Intanto, nelle ultime ore sono emerse nuove indiscrezioni sulla decisione presa dalla società di Via Turati di esonerare Vincenzo Montella, il quale fino a ieri sera non era in bilico.

La decisione è arrivata direttamente da Yonghong Li

Dopo il pareggio contro il Toro di Sinisa Mihajlovic, la dirigenza milanista si era incontrata con Vincenzo Montella per il solito colloquio post-gara, ma non era previsto alcun esonero per il tecnico campano. Stamane, invece, le cose sono cambiate notevolmente e l'aeroplanino ha dovuto abbandonare anzitempo la panchina del Milan per far spazio a Gennaro Gattuso, figura sempre apprezzata dal popolo di fede rossonera. A chiudere la storia tra il Milan e Montella ci ha pensato la nuova società di stampo cinese, con Yonghon Li in prima fila, difatti il numero uno del Club di Via Turati ha fatto sentire la propria voce stesso dalla Cina, comunicando la sua volontà di affidare la squadra a un nuovo tecnico.

Yonghong Li non ha apprezzato l'avvio di stagione del Milan, che a inizio campionato aveva aspettative sicuramente diverse e piuttosto alte, anche in virtù di una dispendiosa campagna acquisti che ha superato i 200 milioni di euro. Con il cambio di allenatore sia la società che i tifosi si aspettano prima di tutto un cambio di mentalità, che negli ultimi periodi era poco determinata e aggressiva a livello agonistico, e poi una serie di risultati positivi che diano un volto nuovo a una classifica che al momento non sorride per niente alla compagine lombarda.

Gennaro Gattuso avrà un compito piuttosto arduo, ma con la personalità che da sempre lo contraddistingue non sarà impossibile per lui dare una scossa a questa squadra.