Sono da poco terminate le tre partite di serie A Tim valide per il 14 turno di campionato. Il Milan rimane a secco di gol in quel di San Siro, con la panchina di Montella sempre più in bilico. Il Napoli soffre al Friuli di Udine, ma batte la squadra appena affidata ad Oddo. Follia Roma. I giallorossi che avevano sbloccato il risultato in quel di Marassi, si sono fatti riprendere dal Genoa affidato all'ex tecnico laziale Ballardini, per un intervento di pura follia di De Rossi su Lapadula. senza senso l'intervento del capitano giallorosso.

Ieri nel frattempo si sono giocati tre anticipi: Bologna-Sampdoria che ha visto la squadra di Donadoni battere per 2-0 la Doria.

Il Chievo ha archiviato la pratica Spal per 2 reti a 1, complicando la lotta salvezza dei biancocelesti. Il Sassuolo è caduto in casa per 2-0 contro il Verona che ha smosso la classifica di fondo, facendo un piccolo passo verso la salvezza. L'Inter ha battuto i sardi per 1-3 grazie ad una doppietta del capitano Mauro Icardi, portandosi per poche ore prima in classifica.

Le partite delle 15

Le partite delle 15 al contrario di ogni pronostico hanno riservato molte soprese.

Udinese-Napoli: 0-1

Il Napoli che aveva bisogno dei tre punti per tornare la prima della classe ha archiviato la pratica allo stadio Friuli di Udine, anche se con parecchie difficoltà. I bianconeri freschi del cambio in panchina dove è arrivato Oddo sono riusciti a mettere in difficoltà i partenopei di mister Sarri.

Protagonista della partita è Jorginho che dopo aver sbagliato il rigore, ha insaccato la palla in rete portando così i tre punti e far sorridere i tifosi del Napoli.

Genoa-Roma: 1-1

La Roma che aveva in tasca i tre punti, li getta via grazie ad un gesto folle del capitano Daniele De Rossi ai danni di Gianluca Lapadula. L'arbitro con l'aiuto del VAR estrae il rosso diretto e assegna il calcio di rigore che porta al pareggio i genoani.

Sorridono gli uomini di Ballardini che strappano un punto prezioso contro i giallorossi.

Milan-Torino: 0-0

Dopo il bel successo ottenuto in Europa League, Montella smette di sorridere e si trova con la panchina sempre più in bilico. I rossoneri tra le mura di casa si infrangono sul muro granata. Tante le occasioni per i rossoneri ma senza andare in rete.

Nei minuti finale, c'è da segnalare il miracolo effettuato da Donnarumma, che con un doppio intervento riesce ad evitare il peggio, altrimenti si sarebbe parlato di sconfitta.