La Juventus continua la sua marcia di inseguimento verso la capolista, con una serie di prestazioni veramente importanti. I bianconeri infatti non hanno subito gol, né con la Roma, né con l'Inter ed il Napoli, tre delle concorrenti per la vittoria finale. Queste belle prestazioni hanno messo in evidenza l'estremo pragmatismo e la grande competenza tattica del mister toscano.

Massimiliano Allegri è finito nel mirino di alcuni club stranieri molto importanti

La Juventus sta cercando di cautelarsi, cercando di proporre al mister livornese un progetto, molto interessante e che sia proiettato verso vittorie future.

Il Psg si è già fatto avanti, mettendo in campo una rosa molto competitiva e formata da grandissimi campioni, abbinandola ad un contratto ricchissimo. Anche i club inglesi sono molto attenti e vorrebbero cercare di portare Allegri nella Premier League.

Alcuni club sono molto interessati, in maniera particolare Arsenal, Chelsea e Tottenham. I gunners lo cercano ormai da anni, e in un certo momento le due parti furono davvero vicine. I cannoni londinesi non hanno ancora mollato e, c'è da giurarci che a fine campionato torneranno alla carica. Anche i blues, che a fine anno lasceranno partire il mister italiano Antonio Conte, pare abbiano avanzato un'offerta importante.

Abramovich è un presidente facoltoso, uno che quando vuole un calciatore o un mister, lo convince generalmente ricoprendolo d'oro.

Il mister salentino potrebbe realmente far ritorno nel nostro paese, ed il Conte Max potrebbe sbarcare nel quartiere ricco di Londra. Al momento Massimiliano Allegri sta bene alla Juve, come ha già manifestato più volte anche ai microfoni delle televisioni.

Anche il Bayern Monaco ha manifestato interesse per il tecnico, ma pare che Allegri nel caso di abbandono preferisca i club inglesi.

Dopo Cardiff ad esempio, il livornese aveva meditato l'addio in maniera tale da portare una ventata di freschezza a tutto l'ambiente. Poi invece c'è stato un ripensamento che lo ha ricondotto con la mente a Torino; ed ancora una volta Allegri ha dato sfoggio di acume tecnico e tattico. Ha infatti cambiato più volte modulo, rimettendo in campo una squadra tosta e compatta, in grado di vincere e non prendere gol.

L'assalto al tecnico toscano è appena iniziato, visto che nelle ultime stagioni ha dimostrato di essere un mister vincente, ed in grado di dare un'identità alle proprie compagini.