Il calciomercato nerazzurro inizia a prendere piede in questi giorni che anticipano l'apertura del mercato invernale.

L'Inter ha più di un nome sulla lista della spesa, la dirigenza nerazzurra è dunque a lavoro per servire nomi nuovi in tavola e saziare l'appetito di Luciano Spalletti, uomo simbolo della nuova Inter, che ha richiesto senza mezzi termini dai quattro ai cinque rinforzi per poter continuare la stagione su questo livello. Uno degli ultimi calciatori in ottica Inter sembra essere simone verdi del Bologna, autentica rivelazione di questa serie A.

Il giocatore potrebbe rappresentare il trequartista dai piedi buoni per Spalletti, quel giocatore in grado di fare la differenza in zona goal che manca al centrocampo dell'Inter. Abile anche nei calci piazzati, il giovane bolognese potrebbe davvero affermarsi in nerazzurro con Spalletti a fargli da guida. Il tecnico potrebbe trasformarlo nel nuovo Nainggolan.

La trattativa

I nerazzurri hanno palesemente bisogno di almeno due centrocampisti; uno che sappia giocare al posto di Gagliardini o Vecino nell'undici tipo di Spalletti, quindi come uno dei due centrocampisti davanti alla difesa nel 4-2-3-1, e l'altro che possa essere sin da subito in grado di ricoprire il ruolo di trequartista. In questo modo Valero potrebbe alternarsi sia come giocatore offensivo dietro la punta e sia come giocatore di interdizione arretrato.

Insomma una serie di alternative in più per la formazione nerazzurra. A tal proposito è da spiegare quindi l'interesse per Simone. Qualche goal su punizione o tiro dalla distanza e qualche assist dell'ex canterano milanista potrebbero risolvere non poche partite nel futuro dell'Inter. I nerazzurri hanno bisogno di un calciatore come lui.

Verdi saprebbe anche ricoprire il ruolo di ala sinistra o destra all'occorrenza, insomma il giocatore rappresenta una serie niente male di alternative per Spalletti. E' per questo motivo che i nerazzurri potrebbero spingersi a offrire anche 20 milioni di euro per portarlo a Milano. A questo punto il Bologna resterebbe scoperto di un giocatore chiave nel suo gioco, ma per convincere i rosso blu, l'Inter è pronta a giocare la carta Karamoh.

Il francese ha poco spazio in questa Inter e la dirigenza vorrebbe mandarlo in prestito in qualche squadra per fargli fare esperienza. Bologna potrebbe rappresentare una piazza ideale per lui, ma si badi bene, l'Inter crede moltissimo nel ragazzo e se ne priverà solo per un periodo di tempo limitato. Karamoh può quindi rientrare nell'affare solo in prestito e non a titolo definitivo.