Il Milan di Gattuso non è nato sotto una buona stella. Se si poteva immaginare nella più nefasta previsione qualcosa che potesse non andare per il verso giusto, era assolutamente fuori dall'ordinario che potesse verificarsi quanto è accaduto al Benevento.

Non è però il momento di piangerci addosso, dato che nessuno è mai riuscito a svoltare leccandosi le ferite. La sensazione è che, secondo lo spirito del nuovo tecnico, ci sia voglia di rimboccarsi le maniche e provare a ricostruire quanto oggi sembra totalmente distrutto.

La stagione in corsa in chiave Champions in campionato sembra essere abbondantemente compromessa ed è per questo che si potrebbe sfruttare la finestra invernale per operare delle scelte che siano funzionali ad una ricostruzione che, eventualmente, possa rendere il Diavolo già competitivo dall'inizio della prossima stagione.

Milan: mercato in uscita?

Il Milan di Gattuso a gennaio perderà sicuramente dei pezzi. Alcuni per precisa volontà della società e dello staff tecnico: Gustavo Gomez, ad esempio, è stato utilizzaSto pochissimo ed è pronto ad acquistare un biglietto per l'Argentina o la Turchia, sedi dei club che sembrano palesare maggiore interesse nei suoi confronti.

Si tratterebbe di un addio indolore, dato che i tifosi quasi non sono accorti della sua presenza.

Una partenza che, invece, potrebbe fare rumore sarebbe quella di Calahnloglou. Non ha caratteristiche che affascinano particolarmente Gattuso e prima che si svaluti sarebbe opportuno quantomeno limitare i danni rispetto all'esborso estivo. Lui era uno dei tasselli che faceva sognare la tifoseria, ma fino al momento ha inciso poco o nulla.

Chi, invece, potrebbe acquisire spazio con la nuova guida tecnica è Gabriel Paletta che nelle idee di Montella era invece finito nelle retrovie. E ci sono altri tre calciatori che cercano sistemazione, a titolo definitivo o in prestito: Gabriel, Vergara e Josè Mauri.

Calciomercato Milan in entrata?

Il Milan, a gennaio, difficilmente si farà carico di importanti investimenti, anche perchè urge chiarezza soprattutto sul futuro societario.

La cessione di qualche calciatore importante che magari ha deluso potrebbe essere utilizzata per finanziare eventuali operazioni in entrata che, eventualmente, verrebbero ritenute compatibili con il progetto tecnico di Rino Gattuso, determinato a guadagnarsi la conferma per la prossima stagione.