Una delle operazioni di mercato più discusse degli ultimi anni all'Inter è senza dubbio quella che ha portato Gabriel Barbosa in nerazzurro. Il giocatore brasiliano, costato circa 35 milioni, non ha mai praticamente giocato con la maglia della beneamata addosso. Qualche scorcio di partita che certamente non giustifica la spesa fatta due estati fa. Il giocatore non è stato in grado nemmeno di incidere in Portogallo, dopo la cessione in prestito al Benfica, trovando solo polemiche coi giornali, allenatore e anche qui scampoli di partita. In tempi in cui il bilancio ha la priorità in casa Inter la spesa fatta per questo giocatore è ritenuta da molti una vera e propria follia della nuova dirigenza, certamente sino a che il vero valore del giocatore non salterà fuori.

E' per questo motivo che l'Inter ha deciso di strappare Gabigol al Benfica per risistemarlo in un club che sappia valorizzarlo.

Il ritorno al Santos

Attualmente l'Inter ha la più classica Ferrari tenuta ferma in garage. Un giocatore costato tantissimo, che aveva fatto litigare persino Barcellona e santos al momento del suo passaggio in nerazzurro, che adesso fatica a trovare una sistemazione. Diverse sono state le squadre ad aver richiesto i suoi servigi ma la paura di un Benfica bis, e quindi di scegliere un club che non dia il dovuto minutaggio al giocatore, è grande. Per questo motivo l'Inter ha scelto di far tornare Gabigol in patria, nel club che ha saputo farlo esplodere. Il Santos è stata anche una delle squadre a chiedere con più insistenza il giocatore ed ecco che ora l'accordo è praticamente ad un passo.

Il brasiliano si taglierà l'ingaggio mentre il Santos contribuirà allo stesso, e l'accordo è stato stipulato sulla base di un prestito sino a fine stagione. Un girone di ritorno o quasi per riscattarsi da un periodo particolarmente buio per questo giocatore arrivato all'Inter in pompa magna e finito subito nel dimenticatoio, se solo non fosse per quei 35 milioni spesi.

La speranza nerazzurra è che le prestazioni del giocatore attirino nuovi pretendenti, disposti però a fare offerte concrete per il suo cartellino. A giugno la cessione del brasiliano potrebbe essere uno dei punti focali della campagna acquisti estiva e quindi da li potrebbero partire le basi per rifondare la nuova Inter di Spalletti.

Anche se non si direbbe il passaggio di Gabigol al Santos è un'operazione fondamentale per il futuro dei nerazzurri.