Niente da fare per il calciomercato dell’Inter, Walter Sabatini non è riuscito nella sua missione di convincere la dirigenza cinese ad anticipare parte dei milioni destinati alla campagna acquisti della prossima estate per rinforzare la squadra sin da subito. Suning ha quindi confermato le sensazioni negative che c’erano alla vigilia: per quanto riguarda questa sessione, non ci sarà nessun ulteriore aumento di budget.

La decisione di Suning

Zhang non vuole commettere altri errori sul mercato, non contento di alcuni acquisti che non si sono poi rivelati giocatori da Inter, e vuole evitare ulteriori sanzioni di Fair Play Finanziario.

Quello che si evince da questa missione fallita di Sabatini in Cina è che l’Inter non potrà spendere altri milioni, o almeno non prima del prossimo 1 luglio 2018. I tifosi quindi per vedere arrivare qualche nuovo innesto in questa finestra di Calciomercato dovranno prima aspettare inevitabilmente qualche partenza. Joao Mario e Brozovic sulla lista dei cedibili, più difficile invece veder lasciare la maglia dell’Inter Icardi e Skriniar.

Il giocatore chiede la cessione

Ma anche chi è arrivato da poco sembra non trovarsi bene con la maglia nerazzurra e vorrebbe lasciare in questa finestra di mercato. Joao Cancelo è attualmente solo in prestito all'Inter: il giocatore è passato in nerazzurro grazie all'operazione andata in porto in estate con lo scambio di cartellini che ha portato Kondogbia al Valencia; la cifra fissata per il suo riscatto è di ben 35 milioni di euro.

Poco spazio in campo

Il giocatore, malgrado qualche presenza in campo in più nelle ultime uscite, non si è ancora ambientato al meglio con la maglia dell’Inter e avrebbe chiesto alla società nerazzurra di fare ritorno a Valencia già nella finestra di mercato invernale, senza dover aspettare fino alla fine del campionato. Joao Cancelo ha trovato qualche minuto nel rettangolo di gioco solo dopo l’infortunio di Danilo D’ambrosio, prima per lui solo 5 presenze dalla panchina per un totale di poco più di 50 minuti giocati.

La scarsa fiducia dell’allenatore e l’ambientamento difficile al campionato di Serie A a chiedere il rientro anticipato al Valencia.

L'Inter accontenterà le sue richieste? Difficile: l’emergenza in difesa a causa degli infortuni lo terrà legato a Milano almeno fino al termine del prestito e a causa della natura del suo contratto, una sua partenza non porterebbe alcun introito nelle casse dell’Inter.

Resta da capire se la società nerazzurra vorrà riscattare il suo cartellino alla fine del campionato.