Nonostante lo spettro del fallimento, il Palermo di Tedino sta continuando a macinare vittorie convincenti. La squadra rosanero ha chiuso il girone d'andata in vetta, con 39 punti in 21 gare. Anche il Venezia di Inzaghi sta ottenendo risultati importanti

La serie cadetta si conferma campionato emozionante

Dopo la fine del girone di andata si tirano le prime somme. Chi sicuramente non ha deluso le aspettative è il Palermo, che nonostante la richiesta di fallimento della procura, continua a giocare e vincere partite importanti sul campo. La squadra rosanero finora in 21 gare ha ottenuto 10 vittorie, a fronte di 9 pareggi e solo 2 sconfitte.

Numeri importanti, che confermano il grande lavoro svolto fin qui dal tecnico Bruno Tedino. Quel che più impressiona dei rosanero è il rendimento esterno, dove in 10 gare hanno collezionato zero sconfitte, dimostrando una solidità di squadra impressionante in tutti i reparti. Dietro il Palermo troviamo il Frosinone di Moreno Longo. La squadra ciociara non sta deludendo le aspettative, finora in 21 gare disputate ha ottenuto 9 vittorie, 10 pareggi e due soli passi falsi. Tre punti dietro la squadra di Longo troviamo l'accoppiata Empoli e Bari, a quota 34 punti. I toscani dopo un ottimo inizio si sono inceppati, lasciando per strada punti preziosi. Mentre la squadra pugliese allenata da Fabio Grosso sta stupendo tutti, con bel gioco e risultanti molto importanti.

Dopo un inizio non esaltante, la squadra barese ha inserito la quarta marcia e ha dato filo da torcere a tutti. Per la promozione ci sarà anche la squadra di Grosso a giocarsela. Le sorprese del campionato finora sono le neopromosse Venezia e Cremonese. Sopratutto la squadra di Tesser, che si ritrova al sesto posto a quota 32, dopo un girone d'andata molto convincente e fruttifero.

Anche il Venezia di Inzaghi sta ottenendo ottimi risultati, l'obiettivo di inizio stagione era una salvezza tranquilla e invece i veneti stanno andando ben oltre le aspettative. Nono posto in graduatoria, a una sola lunghezza dalla zona play off. Passando alla zona retrocessione spicca l'ultimo posto della Pro Vercelli e il penultimo posto dell'Ascoli.

A dimostrazione che il campionato cadetto è un campionato di altissimo livello.

Chi ha deluso nel girone d'andata

La squadra che più di tutti ha deluso è stato il Perugia. Dopo un inizio straripante, si è perso per strada ed è passato dalla vetta alla zona retrocessione in poco tempo. La squadra umbra ha iniziato la stagione con Giunti in panchina, per poi passare il testimone a Roberto Breda. Nonostante il cambio in panchina la musica non è cambiata, gli umbri al momento non sembrano aver trovato la quadratura del cerchio. Un altra squadra che ha deluso è il Pescara di Zeman, che si ritrova all'undicesimo posto in classifica, a -2 dalla zona play off. La squadra del boemo non riesce a trovare gli automatismi giusti e in 21 gare ha già subito ben 37 reti e addirittura 7 sconfitte.

Numeri impietosi per una squadra costruita per puntare in alto, anche se nelle ultime 3 gare gli abruzzesi hanno collezionato 7 punti. Chi sicuramente non ha deluso le aspettative è il Palermo