Domenica 21 gennaio alle ore 20,45 a San Siro è andato in scena il big match tra Inter e Roma, valido per la 21a giornata di Serie A. Le due squadre non sono andate oltre l'1-1, dando quindi il via libera alla Lazio di Simone Inzaghi, che sorpassa proprio i nerazzurri, piazzandosi al terzo posto in netta posizione di Champions League. I giallorossi sono andati in vantaggio nel primo tempo con El Shaarawy, bravo a sfruttare un rilancio del portiere Alisson e un indecisione di Davide Santon, che sfiora soltanto il pallone di testa. Nel secondo tempo Inter a testa bassa per rimediare allo svantaggio, con il gol del pareggio che è arrivato soltanto nel finale del secondo tempo con Eder.

A fine gara le parole di Luciano Spalletti fanno pensare

Al termine della gara tra Inter e Roma, Luciano Spalletti si concede ai microfoni di Premium, Rai e Sky, per le consuete interviste di rito. Il tecnico di Certaldo ha parlato anche di Rafinha Alcantara, il nuovo acquisto dei nerazzurri che sta per essere ufficializzato. L'ex allenatore della Roma è sicuro che il giocatore in arrivo dal Barcellona non può servire per vincere: 'Rafinha può aiutare? No perchè non si può dire che qualcuno che non gioca da un anno e mezzo ci metterà le cose. Siamo noi che dovremo aiutare lui. Rafinha ha giocato 5 o 6 partite nell'ultimo anno. Il ritmo partita è un'altra cosa'.

Queste le parole di Spalletti sull'acquisto di Rafinha.

Non fanno una piega, ma fanno riflettere sul perchè scegliere un giocatore che deve prima recuperare? Non era forse meglio andare su un giocatore già pronto?

Durante le interviste inoltre, il tecnico di Certaldo ha chiarito che dopo un confronto con la dirigenza, ha dato lui l'ok sull'arrivo di Rafinha. Potrebbe quindi essere una strategia per non mettere troppa pressione al brasiliano?

Domande a cui solo Spalletti potrebbe darci delle risposte.

Vediamo come potrebbe cambiare l'Inter con Rafiinha e Lisandro Lopez

Si attende l'ufficialità, poi Rafinha, come Lopez, sarà un nuovo giocatore dell'Inter. Luciano Spalletti con il brasiliano cercherà di rimediare al problema sulla trequarti, dove manca la giusta pedina che aiuti Icardi ad andare con più facilità verso la porta.

Ricordiamo che, l'ex giocatore del Barcellona, può essere utilizzato anche come esterno, per far rifiatare Candreva o Perisic. Con Rafinha, chi potrebbe perdere un posto da titolare è Gagliardini.