Il Milan continua ad essere al centro dell'attenzione mediatica. Non sarà di particolare gradimento ai tifosi che essere sulle prime pagine dei giornali adesso non è esattamente come quando lo si era per i trofei che venivano collezionati in serie. L'ultima vicenda che ha fatto salire agli onori delle cronache il club rossonero era quella che vedeva coinvolti Massimiliano Mirabelli ed il procuratore di Gustavo Gomez. Al di là di quella che è stata una smentita forse di facciata e delle parole al vetriolo da parte dell'agente nei confronti del club rossonero, il fatto non è stato sicuramente un bello spot pubblicitario per il club che, ad oggi, deve pensare a costruire un futuro che sia migliore di un presente in cui solo adesso ci si sta rialzando da un avvio di stagione disastroso.

Milan, acquisti? No, grazie

Il Milan in questo mercato di gennaio non farà praticamente nulla. L'unica missione della dirigenza è quella di riuscire a trovare una sistemazione a quei giocatori che sono in esubero e che, in alcuni casi, faticano a lasciare Milanello pur giocando poco. La preoccupazione della società è quella di evitare di tenere in organico dei calciatori ormai fuori dal progetto e che hanno l'unico ruolo di gravare sul bilancio con stipendi non sempre abbordabili.

L'unica operazione che, ad un certo momento, sarebbe potuta decollare era quella che avrebbe portato Locatelli in prestito in qualche club di seconda fascia, in maniera tale da permettergli di fare esperienza. Al suo posto sarebbe, però, potuto arrivare un calciatore con caratteristiche più simili a quelle di Kessie, tant'è che sembrava avviata la pista che portava a Jankto.

L'intenzione di Gattuso di volere con sé il giovane mediano e la scarsa fattibilità economica di trasferimenti come quello del centrocampista friulano hanno fatto desistere il Milan dall'effettuare le operazioni. Mirabelli, però, sta lavorando per il futuro, andando a visionare calciatori che potrebbero arrivare nella prossima stagione.

Sono da valutare, però. tutte le problematiche che potrebbero condizionare il mercato estivo milanista.

Mian, un rinforzo c'è davvero

Il Milan, in questo mercato estivo, non ha svolto un lavoro che ha avuto grandi riscontri sul campo. I nuovi acquisti hanno tutti fallito, ma c'è uno che invece deve essere ancora testato. Conti, arrivato all'Atalanta, potrebbe realmente essere il rinforzo che Gattuso avrà da questo gennaio.

La lesione ai legamenti lo ha messo praticamente subito ko, adesso sta bruciando le tappe e in maniera inattesa potrebbe essere addirittura in panchina il 4 gennaio. Sarà lui il vero acquisto che il Milan avrà fatto in quest'inverno.