Con il sorteggio di ieri allo Swiss Tech Convention Centre di Losanna (Svizzera) ha preso vita ufficialmente la UEFA Nations League, nuovo torneo che inizierà il prossimo 6 settembre e voluto dall'ex presidente confederale Michel Platinì nel 2014. La manifestazione che coinvolge tutte le 55 Nazionali europee, divise in quattro leghe (divisioni) in base al ranking FIFA di ottobre 2017, è stata creata allo scopo di aumentare il numero di partite ufficiali per le selezioni del Vecchio Continente senza stravolgere o ingolfare ulteriormente il calendario, nonchè per dare una chance di qualificazione ulteriore agli Europei/Mondiali a quelle Nazionali che non dovessero riuscire ad ottenerla dal tradizionale percorso.

Non potrà purtroppo contare su una chance come questa per andare ai prossimi Mondiali in Russia l'Italia che, nonostante ancora sia ancora senza numero 1 federale e senza guida tecnica, prenderà comunque parte alla prima edizione della Nations League come squadra di Lega A e, in base al sorteggio di ieri mattina che nel lotto delle 12 migliori europee la vedeva in seconda urna, giocherà tra settembre e novembre nel Girone 3 contro il Portogallo (prima urna) campione d'Europa in carica e guidato dalla presenza di Cristiano Ronaldo; e la Polonia (terza urna) qualificata, come gli iberici, alla rassegna iridata senza troppi patemi grazie, tra gli altri, alle reti di Robert Lewandowski.

Gli altri gironi della 'Serie' (Lega) A

Decisamente suggestivo il Girone 1 che vedrà contrapporsi i campioni del mondo della Germania ai vice campioni europei della Francia, nonché all'Olanda che sebbene, insieme all'Italia, sia l'unica Nazionale della Lega A a non prendere parte ai Mondiali della prossima estate, proverà a far valere la sua storia.

Un altro Paese del Benelux, il Belgio, sarà testa di serie e favorito nel Girone 2. Per ottenere però il primato dovrà prima fare i conti con la Svizzera dei 27 punti in dieci partite del girone di qualificazione a Russia 2018; nonchè con la "piccola" ma coriacea e volenterosa Islanda.

Come il primo gruppo, anche il quarto e ultimo sembra promettere partite avvincenti.

La Spagna, apparsa nettamente rivitalizzata dopo i due flop tra mondiale brasiliano ed europeo francese, sfiderà l'Inghilterra che conta sulla spinta di alcune individualità e, nelle partite domestiche, del pubblico di Wembley; e dovrà guardarsi le spalle dalla Croazia, squadra di grande levatura tecnica e che ha già sconfitto le Furie Rosse nella rassegna continentale in Francia.

Lega B nel segno dell'ex blocco dell'Est

Tra le tante Nazionali giovani o tornate indipendenti da pochi decenni dopo l'era filo-comunista, spicca il derby dell'ex-Cecoslovacchia tra Repubblica Ceca e Slovacchia nel Girone 1, ai quali si aggiunge anche un Paese dell'ex-Unione Sovietica, ovvero l'Ucraina. A tal proposito il Paese ex-sovietico per eccellenza, ovvero la Russia, è sorteggiata nel Girone 2 in compagna di Svezia e Turchia.

La Bosnia ed Erzegovina, annessa alla Jugoslavia fino al 1992, si contenderà il primato nel girone 3 con l'Austria e l'Irlanda del Nord. Il Girone 4 sarà invece un girone totalmente "occidentale" dove però un derby delle isole britanniche tra Galles e Irlanda, presente già alle qualificazioni per i prossimi mondiali, animerà il raggruppamento.

Chiude il quadro la Danimarca, unica delle tre partente per la Russia in estate.

Le altre due leghe

LEGA C, Serbia e Montenegro nello stesso girone

Girone 1: Scozia, Albania, Israele

Girone 2: Ungheria, Grecia, Finlandia, Estonia

Girone 3: Slovenia, Norvegia, Bulgaria, Cipro

Girone 4: Romania, Serbia, Montenegro, Lituania

LEGA D, Lettonia unica qualificata, nel 2004, a una fase finale degli Europei

Girone 1: Georgia, Lettonia, Kazakistan, Andorra

Girone 2: Bielorussia, Lussemburgo, Moldavia, San Marino

Girone 3: Azerbaigian, Isole Faroe, Malta, Kosovo

Girone 4: Macedonia, Armenia, Liechteinstein, Gibilterra

Formula e date della Nations League 2018-19

La Nations League è una competizione a cadenza biennale e si avvale di un meccanismo di promozioni e retrocessioni.

Le prime di ogni Girone di ogni Lega (eccezion fatta per la Lega A, massimo livello del torneo) approdano nella Lega maggiore per il biennio successivo. Le ultime di ogni gruppo e di ogni Lega (eccezion fatta per il girone 1 della Lega C, che essendo l'unico da 3 squadre l'ultima si raffronta alle terze e penultime di tutti gli altri gruppi della Lega; nonchè tutti i gruppi della Lega D, minimo livello del torneo) ripartono dalla Lega minore nella successiva edizione.

Nella Lega A le quattro vincitrici dei gruppi si sfidano in una Fase Finale (Final Four) ad eliminazione diretta nell'estate successiva alla fase a gironi. Alle semifinali seguono la finale per il terzo posto e la finale per l'assegnazione del torneo, tutto in sedi decise dall'UEFA in precedenza.

Per ciascuna Lega le quattro squadre con la migliore classifica che non avranno ottenuto la qualificazione ad Euro 2020 con i classici gironi a 6 o 5 squadre, saranno ammesse a un play-off di categoria che darà loro un'ulteriore chance di qualificazione alla, in questo caso, rassegna continentale.

Le date della Nations League 2018-2019 sono le seguenti:

1° Giornata 6-8 Settembre 2018

2° Giornata 9-11 Settembre 2018

3° Giornata 11-13 Ottobre 2018

4° Giornata 14-16 Ottobre 2018

5° Giornata 15-17 Novembre 2018

6° Giornata 18-20 Novembre 2018

Sorteggio Fase Finale inizio dicembre 2018

Fase Finale - Semifinali 5 Giugno 2019

Fase Finale - Finale 3° Posto 9 Giugno 2019

Fase Finale - Finale 1° Posto 9 Giugno 2019

Le date del percorso di qualificazione ad Euro 2020 sono le seguenti:

Qualificazioni (classiche) Euro 2020 due partite nei mesi di Marzo, Giugno, Settembre, Ottobre e Novembre 2019

Sorteggio Spareggi Euro 2020 22 Novembre 2019

Spareggi per Euro 2020 26-31 Marzo 2020

Segui la nostra pagina Facebook!