Si è appena concluso l'ultimo anticipo della serie A valido per il girone di ritorno. La partita che si è giocata alle 20.45 al Sant'Elia di Cagliari, ha premiato con i tre punti i bianconeri di mister Allegri. Partita decisa soltanto negli ultimi minuti, a differenza di quei si poteva pensare il Cagliari ha retto più bene ai colpi dell'armata bianconera. Adesso il campionato si ferma, per dare spazio alle partita delle nazionali e dopo una breve sosta, si scenderà in campo il 21 gennaio, per una seconda giornata di ritorno che promette già spettacolo.

Cagliari-Juve: 0-1

La Juventus fresca di vittoria nel derby della Mole contro il Torino che è costato l'esonero di Sinisa Mihajlovic e l'ha vista così qualificarsi all'ennesima semifinale di coppa Italia è arrivata sull'isola sarda per giocarsela contro il Cagliari. Gli isolani invece in campionato non stanno vivendo assolutamente un buon momento. È vero che arrivavano dalla vittoria esterna di domenica , anche un po' a sorpresa sul campo ostico dell'Atalanta di Gasperini, ma si trovano inchiodati a 20 punti, ovvero a pochi punti dalla zona di retrocessione. Una partita che poteva sembrar facile per i bianconeri, si è invece invece incanalata diversamente. Se mister "Acciughina" pensava di portare a casa i tre punti facilmente sulla scia dell'entusiasmo o della vittoria sul Torino, si è dovuto ricredere.

I bianconeri, hanno infatti trovato il gol soltanto al 74' con Federico Bernardeschi. Dopo pochi minuti dal fischio iniziale, Paulo Dybala aveva sfiorato il gol grazie ad una punizione che però si è stampata sulla traversa. Al 23' Medhi Benatia, dopo aver segnato il gol contro la sua ex squadra (la Roma), aveva ritrovato la gioia del gol questa sera, ma i festeggiamenti sono stati subito interrotti, poiché il guardalinee ha visto la posizione del difensore in fuorigioco.

Ed è così, che il Cagliari allora ha iniziato a stringere i denti dall'assalto bianconero. 3 i cambi per Massimiliano Allegri e tre per Lopez. Soltanto quando il Cagliari, sognava già di aver fermato la "Vecchia Signora" è arrivato il colpo da maestro di Federico Bernardeschi, che è valso per i tre punti finale. 6 i minuti di recupero, ma nulla di fatto, al triplice fischio finale la partita termina per il risultato di 0-1 per la Juve.

Sbirciando la classifica, i bianconeri sono secondi con 50, alle spalle del Napoli primo in classifica a 51.