Il cattivo clima che si è abbattuto sulla nostra nazione nelle ultime ore rischia di compromettere diversi appuntamenti calcistici di notevole rilevanza. Nella giornata di ieri, Domenica 25 febbraio, all'Allienz Stadium di Torino andava in scena alle ore 18:00 Juventus-Torino, settima giornata di ritorno del campionato di Serie A, ma a causa della forte nevicata che è scesa sul capoluogo piemontese, l'arbitro Mariani ha deciso di rinviare la gara, mandando i ventidue protagonisti del match negli spogliatoi prima del fischio d'inizio della partita.

Pubblicità
Pubblicità

Entrambe le società erano d'accordo con la decisione dell'arbitro, difatti il pallone a causa delle pessime condizioni meteorologiche non rimbalzava sul terreno di gioco. Altra motivazione che ha condotto le dirigenze di Juventus e Atalanta a non scendere in campo era il pericolo di ipotetici infortuni nel caso in cui il match si fosse disputato. Stando agli impegni delle due formazioni, molto probabilmente la partita verrà recuperata o il 13 o il 14 Marzo, impegni europei permettendo.

Pubblicità

Intanto rimane da capire se il maltempo abbattutosi su Torino nelle ultime 24 ore possa o meno compromettere anche la sfida di Coppa Italia, la quale si giocherà sempre tra Juventus e Atalanta all'Allienz Stadium di Torino.

Ecco le reali preoccupazioni di Massimiliano Allegri

I bianconeri dopo il difficile impegno di Coppa Italia contro la compagine allenata da Gasperini, dovranno andare a Londra per il ritorno dell'Ottavo di finale di Champions League contro il Tottenham.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus

Ricordiamo che all'andata la squadra piemontese si fece rimontare due reti, pareggiando per due a due, dunque per poter passare il turno dovrà dare il massimo. Massimiliano Allegri è perfettamente consapevole del fatto che nel caso in cui Mercoledì non dovesse giocarsi la semifinale di ritorno di Coppa Italia, l'intero gruppo potrebbe risentirne, infatti nelle recenti interviste ha affermato che servono almeno due impegni a settimana per tenere alta la concentrazione e il morale della squadra.

E' un momento molto delicato della stagione, dove la Juventus è ancora viva su tutte e tre le competizioni. In campionato le distanze con i partenopei sono ridotte ad una solo lunghezza, mentre in Coppa Italia e in Champions league è ancora tutto da decidere nelle rispettive sfide di ritorno. Per l'ostico impegno casalingo contro l'Atalanta, Allegri dovrà fare a meno ancora una volta di Gonzalo Higuain, fermo ai box dopo l'infortunio rimediato nel derby giocato contro il Torino una settimana fa.

Pubblicità

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto