Dopo l'ennesimo pareggio per 1-1, Luciano Spalletti prepara la gara interna contro il Bologna di Roberto Donadoni, che si terrà domenica 11 febbraio alle ore 15,00, match valido per la 24esima giornata di campionato di Serie A. I nerazzurri sono a un solo punto dalla Roma, che ieri ha ottenuto un'ottima vittoria sul campo del Verona allenato da Pecchia. Il tecnico di Certaldo starebbe studiano un modulo diverso dal 4-2-3-1, per tornare alla vittoria e mettere al sicuro il piazzamento in Champions League.

Spalletti pensa al 3-4-2-1

In casa Inter la vittoria manca ormai da 2 mesi, l'ultima è stata registrata contro il Chievo, quando i nerazzurri si imposero con un rotondo 5-0.

Luciano Spalletti sta studiando un modo per uscire da questa crisi, il tutto dovrebbe passare da un cambio modulo. Contro il Bologna i nerazzurri potrebbero scendere in campo disposti in un 3-4-2-1: in difesa giocherebbero Milan Skriniar, Miranda e il nuovo acquisto dal Benfica Lisandro Lopez, che in allenamento ha conquistato la fiducia del mister. Occhio anche da Danilo D'Ambrosio che si trova a suo agio nella difesa a 3. A centrocampo si andrebbe a formare la coppia ex Fiorentina con Borja Valero e Vecino, con Gagliardini che va verso un'altra bocciatura. Sulle fasce Joao Cancelo e Dalbert, che andranno ad aiutare le tre zone del campo. Dietro l'unica punta Mauro Icardi (di ritorni dall'infortunio), dovrebbe esserci Antonio Candreva che agirebbe da trequartista, con Rafinha che cercherà di dare imprevedibilità alla squadra.

In questo modulo ci sarebbe l'esclusione di Ivan Perisic, che partirebbe dalla panchina dopo la gara disastrosa contro il Crotone.

Suning inizia da Martinez

L'Inter ha praticamente chiuso il primo colpo della prossima stagione, stiamo parlando di Lautaro Martinez, giovane attaccante che si trasferirà a Milano con la benedizione dell'ex Diego Milito.

Il costo dell'operazione si aggirerebbe sui 20 milioni di euro. Il gruppo cinese Suning è stato accusato di non spendere per il futuro dell'Inter, anche se l'edizione del "Corriere dello Sport", ricorda come la nuova proprietà dei nerazzurri, abbia speso la bellezza di 100 milioni per il mercato 2017-2018: Milan Skriniar, Vecino, Dalberto, Borja Valero, Bastoni, Colidio e il riscatto di Gagliardini.

A questi va ad aggiungersi Lautaro Martinez, intorno al quale si andrà a costruire la nuova squadra nerazzurra.