Domani, alle ore 15:00, all'Allianz Stadium di Torino si terrà l'incontro tra Juventus e Sassuolo, valido per la 23esima giornata di Serie A, nonché la quarta del girone di ritorno. Una piccola curiosità ha infastidito i tifosi del Napoli, i quali hanno appreso che la CAN del massimo campionato ha comunicato una variazione nelle designazioni arbitrali della gara tra bianconeri e neroverdi.

I probabili motivi della variazione

Il comunicato è apparso questa mattina, alle ore 9:45, sul sito dell'Aia, dove è stata svelata una variazione nella designazione arbitrale di juventus-sassuolo.

Il comunicato riporta di un'inversione tra l'arbitro designato per il campo e colui che era stato destinato alla var. A questo punto, sarà Giacomelli e non più Pasqua a dirigere l'incontro, mentre il direttore di gara nominato in precedenza (Pasqua), si siederà ai monitor della VAR per intervenire qualora ce ne fosse bisogno. La vicenda ha generato diversi dubbi, soprattutto perché alla comunicazione non è seguita un'autentica motivazione.

Ricordiamo che in un primo momento la gara era stata assegnata a Pasqua e ai suoi collaboratori Vivenzi e Lo Cicero, mentre il quarto uomo sarebbe stato Martinelli, con Giacomelli alla VAR e Passeri come aiuto-VAR. Dopodiché è arrivata la variazione sopra indicata che, ricordiamo, riguarda solo l'arbitro principale.

Ma qual è il vero motivo? È questa la domanda che si stanno ponendo i vari appassionati di calcio e tifosi delle squadre di Serie A. La prima ipotesi fa riferimento ad una probabile errata trascrizione da parte dei dirigenti arbitrali, mentre nelle ultime ore è emersa un'indiscrezione che parla di un probabile infortunio per l'arbitro Pasqua.

Ad ogni modo, finora non è stata data nessuna spiegazione ufficiale.

La variazione è come gettare "benzina sul fuoco"

Detto questo, almeno per i tifosi, sarebbe stato d'uopo dare una spiegazione su questo improvviso cambiamento, soprattutto in questo periodo in cui è divampata la polemica sui presunti rapporti esistenti tra Juventus e Sassuolo.

Le due società, infatti, avrebbero dei legami che andrebbero ben oltre i campi di giuoco: ad esempio, qualche tempo fa si è appreso che il ds degli emiliani, Carnevali, è stato testimone di nozze del dirigente bianconero Marotta. Inoltre, proprio in questi giorni "Il Fatto Quotidiano" ha rivelato di un presunto legame tra Camilla Carnevali (figlia di Giovanni) e il club torinese, visto che la giovane lavorerebbe per la società torinese come brand manager junior specialist. E come se non bastasse Andrea Agnelli, presidente della Juventus, avrebbe assunto in società Alberto Pairetto, figlio dell'arbitro Pairetto, coinvolto in passato nello scandalo Calciopoli.

Tutto questo magari non vuol dire nulla, ma i tifosi pretendono delle spiegazioni.

Speriamo che la gara si disputi con serenità e senza alcun intoppo, per evitare di ampliare ulteriormente le polemiche che, nelle ultime settimane, si sono abbattute sul campionato di Serie A.