Se c'è un concetto che Gennaro Gattuso ha sempre dimostrato nella sua carriera da calciatore e che ad oggi cerca di trasmettere ai suoi ragazzi è quello di non arrendersi mai, neanche davanti alle sconfitte più brutte. Nella conferenza stampa tenuta il 24 Febbraio 2018 alla vigilia del match tra Roma e Milan, Gattuso ha specificato come Calabria sia disponibile per la sfida e di come stia bene sia mentalmente che fisicamente. Sarà disponibile per l'allenatore anche Mateo Musacchio che ultimamente non ha avuto molto spazio tra i titolari.

La Roma ed il possibile calo fisico

La Roma è stata impegnata Mercoledì 21 Febbraio 2018 nella sfida di Champions League contro lo Shakhtar Donetsk, partita persa in casa degli ucraini dopo il relativo vantaggio con la rete di Cengiz Under.

Perciò, secondo Ringhio, la Roma non sarebbe nel suo periodo migliore e ciò potrebbe significare un calo fisico che aiuterebbe i rossoneri. C'è da dire anche che la Roma giocherà all'Olimpico e non sarà semplice fare gol ad un grande portiere come Alisson che ha dimostrato proprio mercoledì sera le sue grandi doti.

Gattuso e l'incitamento verso i tifosi rossoneri

Come già visto nella partita di ritorno di Europa League contro il Ludogorets, Gattuso fa spesso affidamento ai cori e all'incitamento da parte del suo pubblico così da non smorzare mai la giusta tensione che dovrebbe avere la squadra per affrontare le partite con la giusta dose di adrenalina. Riserverà lo stesso trattamento allo stadio Olimpico anche se i tifosi rossoneri saranno nettamente minori ma che sapranno farsi sentire quando Gattuso e la squadra ne avranno bisogno.

Nessuno sbaglio altrimenti il Milan è fuori dai giochi

Gattuso resta concentratissimo e con i piedi saldi al pavimento dato che un singolo errore o una singola partita impostata male potrebbe significare l'uscita dai giochi per i rossoneri portando altre nubi sulla società che pare non stia attraversando un periodo fertile.

Verso la fine della conferenza stampa parla anche di Romagnoli e di come sia a suo parere uno dei difensori migliori che circolano attualmente in Serie A avendo tanto margine di crescita dati i suoi ventitré anni. Infine parla anche della prestazione di Andrè Silva e di come si senta più sicuro nel giocare con un altro attaccante al suo fianco.

Si vedrà chi avrà la meglio allo stadio Olimpico, un Milan vittorioso in Europa League o una Roma perdente in Champions League?

Segui la pagina Milan
Segui
Segui la pagina Serie B
Segui
Segui la pagina A.S. Roma
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!