La sosta di campionato è quel momento in cui si possono tirare le conclusioni ed effettuare quei ragionamenti che quotidianamente non è possibile effettuare perchè la frenesia del campionato e delle coppe costringono la mente ad essere concentrata alle questioni di campo. Eliminato in Europa League per mano dell'Arsenal, il Milan di campionato è sempre vincenteda 5 turni, all'ultimo respiro contro il Genoa, in rimonta contro il Chievo, ma anche le vittorie negli scontri diretti contro Roma e Lazio oltre al poker a Ferrara. Qualche giorno di riposo per i giocatori non convocati dalle nazionali epoi da mercoledì il fischietto e le urla di Gattuso riprenderanno ad animare Milanello.

Ecco i giocatori del Milan attualmente impegnati con le rispettive nazionali: Biglia (Argentina), Calabria e Cutrone (Italia U21), Kalinic (Croazia), Rodriguez (Svizzera), Bonaventura, Bonucci, Cutrone e Donnarumma (Italia), Andrè Silva (Portogallo), Calhanoglu (Turchia), Kessiè (Costa d'Avorio), Zapata (Colombia).

Negli uffici invece Fassone e Mirabelli sono in fermento per le note situazioni finanziarie, ma anche per disegnare il Milan del futuro in considerazione però della posizione in classifica con cui il Milan concluderà la stagione; dati per fatti gli arrivi a parametro zero di Strinic proveniente dalla Sampdoria e di Sung-Yong Ki in scadenza con lo Swansea, resta il dubbio Reina del Napoli dove i contatti sono ben avviati, ma manca ancora la reale ufficializzazione.

Restano poi da capire le situazioni contrattuali in uscita.

La situazione aggiornata

Storari e Mastour sono gli unici giocatori della rosa che andranno in scadenza a giugno e molto probabilmente il loro futuro sarà distante da Milanello, stessa sorte dovrebbe toccare a Bertolacci con il Genoa pronto a formalizzare l'offerta ufficiale a giorni per l'acquisto definitivo, ma dal campo e dalle scelte di Gattuso i bocciati risultano essere Zapata e Musacchio in difesa, con il primo che ha molte richieste in giro per il mondo e il secondo sempre ben visto in Spagna dopo aver militato nel Villarreal, nel Siviglia, e nel Valencia, che stanno valutando il difensore argentino.

Con le valigie in mano dovrebbe esserci anche Antonelli ricercato dalla Fiorentina e Josè Mauri che non trova spazio nel centrocampo. Da valutare anche la situazione di Locatelli, che da quando Gattuso ha preso i gradi di allenatore ufficiale ha visto scendere notevolmente il proprio minutaggio.

In attacco continuano ad arrivare offerte per Andrè Silva, ultima in ordine di tempo quella dell'Arsenal, ma quella più concreta è del Wolverhampton: la dirigenza ritiene incedibile il portoghese, ma mai dire mai di fronte ad offerte importanti.

Se Andrè Silva, reduce dai due gol segnati nelle ultime due di campionato, sembra aver convinto il Milan, dubbi e preoccupazioni sono manifestati nei confronti di Kalinic, ovvero quella che doveva essere la certezza dell'attacco rossonero s'è rivelato il problema: tutti sono in attesa di risposte dal giocatore, il segnale Gattuso l'ha dato escludendolo dai convocati contro il Chievo. Nel caso in cui Kalinic non rientrasse nei piani di Mr Gattuso e della società, l'assalto sarà per Dzeko. Sempre dalla Roma il Milan vorrebbe prelevare un giocatore per fare il salto di qualità: si tratta di Kevin Strootman. Altro obiettivo è il vice Kessiè dove si continuano a sondare Jankto e Barak dell'Udinese.

Salvo rivoluzioni, al momento non previste, il Milan 2018-2019 sarà il perfezionamento della rosa attuale con pochi innesti di qualità.

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Milan
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!