Dopo la festa dei 110 anni dell'Inter a San Siro i nerazzurri troveranno il Napoli di Maurizio sarri, reduce dalla sconfitta contro la Roma che potrebbe costare cara ai partenopei in ottica scudetto visto che la Juventus è lanciatissima verso il primo posto e dovrà recuperare la gara contro l'Atalanta. Insigne e compagni sono costretti a vincere per non veder scappare i bianconeri in testa, che hanno battuto questo pomeriggio l'Udinese grazie alla doppietta di Dybala, un pareggio o una sconfitta stasera potrebbe compromettere seriamente il cammino del Napoli verso la vittoria del tricolore.

Inter, torna capitan Mauro Icardi nel ricordo di Davide Astori

Dall'altro lato la squadra di Spalletti dovrà tentare di uscire del lungo periodo di smarrimento per centrare l'obiettivo fissato all'inizio della stagione, ossia l'ingresso in Champions League. Dal primo minuto tornerà il capitano Mauro Icardi, che indosserà una speciale fascia per l'occasione in ricordo di Davide Astori, difensore della Fiorentina scomparso la settimana precedente a causa di un malore improvviso, così come potrebbe giocare dall'inizio l'ex blaugrana Rafinha alle sue spalle, mentre in difesa tornerà Joao Miranda al fianco dello slovacco Milan Skriniar.

Per il resto la formazione non dovrebbe presentare grosse sorprese, anche se c'è il dubbio se far giocare Yann Karamoh, ma probabilmente toccherà a Perisic e Candreva sulle fasce, Vecino e Borja Valero (anche Gagliardini che è sembrato in forma in allenamento ha qualche chance di giocare) centrali a centrocampo e Joao Cancelo e D'Ambrosio terzini, oltre a Samir Handanovic in porta. Icardi è a caccia del gol numero 100 con la maglia dell'Inter e spera che Perisic e Candreva ritornino ad essere i calciatori ammirati nella prima parte di stagione, oltre a sperare negli assista del brasiliano Rafinha.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Inter

Napoli, ecco il solito trio Insigne-Callejon-Mertens

Nel Napoli non si prevedono grandi novità, i tre davanti dovrebbero essere Insigne, Callejon e Mertens, con Zielinsky che scalpita, Hamsik a centrocampo insieme ad Allan e Jorginho, difesa a 4 con Mario Rui, Albiol, Hysaj e Koulibaly, Reina tra i pali. L'allentore dei partenopei non ha dubbi sulla formazione da schierare, contando sul gioco ormai consolidato dei suoi, un calcio spettacolo osannato anche in Europa, ma chiede ai suoi di non avere cali di concentrazione, come contro i giallorossi, pensando di trovare una squadra in crisi, perchè i nerazzurri hanno i giocatori adatti per colpire in ogni momento della gara se li si lascia giocare, inoltre l'Inter farà di tutto per conquistare un posto nell'Europa che conta cercando di approfittare dei passi falsi soprattutto della Lazio, passi falsi che il Napoli non può più permettersi.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto