Nella 32esima giornata del campionato di Serie C nel girone C inciampa il Lecce che perde malamente contro la Casertana in trasferta, le dirette inseguitrici si trovano a soli 4 punti con una partita da recuperare che potrebbe consentire di mettere ancora più pressione sulla squadra leccese.

Il Trapani di Calori continua la sua marcia vincente

Si è giocata gran parte della 32esima giornata del campionato di Lega Pro del girone del Sud e non sono mancati i risultati a sorpresa, su tutti la sconfitta del Lecce che rischia di vanificare il grande campionato disputato fino a questo momento sotto la guida attenta di Fabio Liverani.

Nelle ultime quattro gare i salentini hanno portato in una sola occasione i tre punti a casa grazie al successo di Cosenza, per il resto erano stati ottenuti due pareggi casalinghi contro Matera e Andria che avevano rallentato sensibilmente la corsa verso la Serie B. A far scattare il campanello d'allarme in casa pugliese sono i successi delle inseguitrici che non si sono fatte sfuggire la ghiotta occasione di ricucire lo strappo dalla vetta, sia Catania che Trapani hanno centrato i tre punti riuscendo così a rimettersi pienamente in corsa per la promozione nella serie cadetta.

Al di là del Catania di Lucarelli bisognerà fare attenzione alla squadra di Calori che in queste ultime gare sembra non conoscere ostacoli, nelle ultime nove gare la squadra trapanese ne ha addirittura vinte sette pareggiandone solamente due contro Casertana e Bisceglie.

Numeri importanti che confermano la pericolosità degli undici di Alessandro Calori che sono riusciti a ottenere una preziosa vittoria sul difficile campo del Rende, un iniezione di fiducia in vista del finale di stagione che si preannuncia emozionante e pieno di sorprese vista la quinta marcia innescata dalla squadra siciliana.

Una menzione speciale la merita anche il Catania che ha strapazzato tra le mura amiche la Paganese con un clamoroso 6-0, per non vanificare la vittoria ottenuta contro i campani serviranno i tre punti nella prossima gara contro il Catanzaro di Giuseppe Pancaro.

La Casertana si è tirata definitivamente fuori dalla sabbie mobili

La protagonista indiscussa della 32esima giornata di Lega Pro è sicuramente la Casertana di Luca D'Angelo che ha ottenuto una clamorosa vittoria contro la capolista Lecce, per i campani tre punti vitali che consentono di abbandonare le zone pericolose della classifica potendo ambire ad un finale di stagione tranquillo e senza pressioni. I risultati delle ultime gare sono stati importanti non è un caso che la squadra campana nelle ultime nove gare abbia subito solamente una sconfitta, quella arrivata nel turno infrasettimanale contro la Reggina di Maurizi che è stata prontamente riscattata con la vittoria a sorpresa sul Lecce. Nella prossima gara la Casertana sarà di scena in trasferta contro la pericolante Paganese che è chiamata a ottenere obbligatoriamente i tre punti, sia per quanto concerne la classifica ma soprattutto per il morale dopo la debacle contro il Catania in cui è arrivata una sconfitta per 6-0.

Segui la nostra pagina Facebook!