Il Milan continua nella sua risalita in campionato, dove non perde ormai da oltre due mesi ma i rossoneri sono concentrati anche sugli altri obiettivi. La squadra di Gattuso ha infatti conquistato l’accesso alla finalissima di Coppa Italia che la vedrà di fronte alla Juventus; i rossoneri sono usciti indenni dalla battaglia dell’Olimpico contro la Lazio, riuscendo ad imporsi ai rigori dopo 120 minuti. Grandissimo protagonista della serata è stato il portierone rossonero, Gianluigi Donnarumma, che è stato decisivo sia durante i tempi regolamentari e sia ai rigori. I ragazzi di Gattuso sono stati sostenuti da un pubblico meraviglioso, che li ha trascinati per tutta la partita ed i giocatori ne hanno tratto sicuramente beneficio.

Purtroppo c’è una nota negativa per il Milan e riguarda uno degli acquisti estivi, infatti Nikola Kalinic è stato protagonista in negativo della partita. Apparso già poco incisivo da quando è stato chiamato in causa, al 120’ minuto dopo una fantastica azione rossonera, condita da uno strepitoso assist di Bonucci, il centravanti croato si divorava all’altezza del dischetto del rigore un’occasione clamorosa. Oltre ad aver sprecato l’occasionissima, Kalinic non se l’è sentita di calciare dal dischetto nella lotteria dei rigori a testimonianza di una mancanza di fiducia nei propri mezzi.

Caso Kalinic: futuro lontano dal Milan? Chi prenderà il suo posto?

La prestazione di ieri potrebbe aver definitivamente chiuso la storia di Kalinic in rossonero; il centravanti croato infatti, già poco amato dal pubblico, dopo il clamoroso gol fallito nella partita contro la Lazio, difficilmente verrà perdonato dai tifosi rossoneri.

Il centravanti croato, arrivato in estate per 25 milioni di euro, vanta diversi estimatori sia nel mercato cinese che in quello tedesco. Il Milan, dal canto suo, per lasciarlo partire non chiede meno di 35 milioni di euro, ritenendolo un elemento molto valido ed importante. I tifosi, però, dopo molte stagioni senza bomber vorrebbero finalmente un giocatore all’altezza di vestire il numero 9 nel Milan.

La dirigenza rossonera si sta guardando intorno e gli obiettivi principali per il reparto avanzato sono due: Edin Dzeko e Marco Reus. Il bosniaco, centravanti della Roma, è abituato al nostro campionato quindi non necessiterebbe di un periodo di adattamento, a differenza del tedesco che milita in Bundesliga.

Per Dzeko la Roma vorrebbe almeno 25 milioni di euro, mentre la valutazione di Reus sembrerebbe più alta, ma a favorire l’affare ci sarebbe la Puma, sponsor tecnico sia del giocatore che del Milan.

Segui la nostra pagina Facebook!