Il prossimo turno calcistico è l'ultimo prima dell'arrivo della primavera. E quando arriva la primavera nel calcio è tempo di volate, non sono più ammessi errori perché ormai la fine dei campionati si avvicina. Per le sei squadre campane impegnate nei primi tre campionati calcistici italiani il prossimo turno potrebbe rappresentare un vero e proprio spartiacque per capire quale potrà essere, realisticamente, l'obiettivo finale al quale ambire.

Serie A: Napoli, tornare a vincere e aspettare

In Serie A il Napoli ha perso il primo posto dopo la sconfitta interna con la Roma e il pareggio in trasferta contro l'Inter.

La Juventus invece non ha sbagliato nulla, recupero con l'Atalanta incluso, e ora guarda i partenopei dall'alto verso il basso, forte anche di 4 punti di vantaggio. Ma per gli uomini di Sarri nulla è perduto, i bianconeri devono ancora affrontare Inter, Milan e Roma, mentre al Napoli "restano" solo i rossoneri. E poi c'è lo scontro diretto dove si potrebbe decidere il campionato. Fondamentale per gli azzurri è tornare subito alla vittoria contro il Genoa, altrimenti con un altro passo falso, lo scudetto diventerà un'utopia.

Serie B, Avellino e Salernitana: umori post derby

In Serie B si sono appena sfidate nel derby Salernitana e avellino. All'Arechi ha trionfato la Salernitana e ad Avellino è montata la contestazione contro squadra e tecnico.

La Salernitana adesso, sulle ali dell'entusiasmo, fa visita al Frosinone reduce dalla sconfitta di Palermo. I granata possono giocare consapevoli che, da questo turno, non hanno niente da perdere.

Umori opposti ad Avellino dove arriva il Pescara in quella che diventa una sfida per non restare invischiati nel rischio playout.

E probabilmente anche Walter Novellino non può più sbagliare, specie ora che il rapporto con la tifoseria si è definitivamente incrinato.

Serie C, alla ricerca di punti per playoff e playout

In terza serie la Juve Stabia, reduce dai 7 gol rifilati all'Akragas, fa visita al Rende in una partita nella quale il pareggio potrebbe già essere scritto.

Le vespe infatti hanno gli stessi punti degli avversari e sono in una posizione che potrebbe garantire, senza troppi patemi, l'accesso ai playoff. La casertana ospita il pericolante Fondi nella speranza di agganciare il treno dei playoff lontano appena due punti. La Paganese invece è alla ricerca di punti preziosi contro il Monopoli per evitare i playout. Dato per scontato l'ultimo posto dell'Akragas, se i siciliani non riusciranno a recuperare terreno nei confronti dell'Andria penultima, agli azzurrostellati besterà tenersi lontano dal Rende per evitare i playout. Se invece l'Akragas dovesse riuscire a terminare con meno di nove punti dalla penultima, alla Paganese servirà almeno il quindicesimo posto, attualmente occupato dalla Reggina con due punti in più.

La parola adesso, passa al campo.

Segui la nostra pagina Facebook!