Manchester United-Siviglia e Roma-Shakhtar sono le due partite di Champions League del 13 marzo delle quali ci occuperemo per i nostri pronostici. Si tratta del ritorno degli ottavi di finale e dunque saranno questi 90 minuti, o forse più, a decidere quali saranno le due formazioni ammesse al turno successivo di questo torneo. E' bene dire che in entrambi i casi il pronostico è alquanto difficile, considerando che i match d'andata tengono aperti tutti i giochi. Ma entriamo nel dettaglio delle due partite.

I pronostici di Champions League

Manchester United-Siviglia 1. La partita d'andata si è conclusa sullo 0-0.

In terra spagnola lo United ha giocato come di consueto una partita ordinata, ha concesso pochi spazi all'avversario e ha portato a casa un risultato positivo ma rischioso. Perché? Perché con un pareggio con gol ai quarti di finale di Champions ci andrebbe il Siviglia. L'undici allenato da Vincenzo Montella sa benissimo che vincere all'Old Trafford sarebbe una impresa. Eppure il Siviglia è una squadra che una buona tradizione europea e ha tutte le carte in regola per giocarsela contro il quotato avversario. Guardando ai due organici, pare chiaro che lo United sembra avere più carte da giocare, una su tutte il fantastico attaccante Lukaku. Ma, come dicevamo, Mourinho dovrà chiedere ai suoi la partita perfetta.

Lo United proverà a chiudere il match segnando più reti, consapevole che in caso di gol subito il suo compito si complicherebbe e non di poco.

Roma-Shakhtar gol. Altra partita dai pronostici assolutamente non semplici. Abbiamo visto cosa è successo all'andata. La Roma ha giocato un primo tempo molto positivo, è riuscita anche a passare in vantaggio.

Ma poi ha dovuto fare i conti con la reazione dello Shakhtar e alla fine ha perso 2-1. Come si qualifica la Roma ai quarti di finale? Vincendo per 1-0 all'Olimpico, ad esempio, oppure gli toccherà farlo con due reti di scarto. Con un 2-1 si andrebbe ai supplementari, con un 3-2 passerebbero gli ucraini.

Farebbe festa lo Shakhtar anche con un pareggio. Insomma alla Roma serve una prova maiuscola davanti al proprio pubblico per poter far festa. E soprattutto serve una partita giocata con la massima concentrazione in fase difensiva, considerato che incassare gol renderebbe tutto più complicato. Se la Roma giocherà come ha fatto contro il Napoli e contro il Torino (specie nella ripresa) potrebbe arrivare una qualificazione che sarebbe importantissima.

Segui la pagina Champions League
Segui
Segui la pagina A.S. Roma
Segui
Segui la pagina Pronostici Calcio
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!