Il Crotone strapazza la Sampdoria di Giampaolo battendola con un sonoro 4-1 che non concede repliche, inutile la seconda rete consecutiva di Duvan Zapata, che serve solamente a rendere meno amara la sconfitta.

Il coraggio di Walter Zenga è stato premiato

Nella ventottesima giornata del campionato di Serie A la Sampdoria esce con le "ossa rotte" dallo Scida. I padroni di casa sbloccano il risultato dopo appena sei minuti con trotta, e da lì in poi è una gara a senso unico. zenga propone un 3-4-3 super offensivo schierando dal primo minuto ben cinque calciatori in avanti. In contemporanea giocano Stoian, Benali, Ricci, Nalini e Trotta con quest'ultimo che realizza una doppietta decisiva ai fini del risultato.

Giampaolo propone il solito 4-3-1-2 con Ramirez alle spalle delle due punte, che sono Quagliarella e Caprari, con l'attaccante ex Pescara che viene preferito inizialmente al colombiano Duvan Zapata, in panchina. I padroni di casa erano alla ricerca dei tre punti per non vanificare il sogno salvezza complicatosi nelle ultime due gare, la Sampdoria invece doveva dare continuità ai risultati per cercare di restare aggrappata al sesto posto condiviso con il Milan di Gattuso.

Tre gol dopo 36'

La partita parte nel migliore dei modi per il Crotone, che dopo 36 minuti si trova addirittura avanti di tre reti. Una sconfitta che sicuramente farà riflettere in casa blucerchiata vista la mancanza di grinta e l'approccio totalmente sbagliato alla gara.

In settimana Giampaolo sicuramente si farà sentire per cercare di far capire ai suoi che partite del genere non possono essere accettate. Il Crotone di Zenga dal canto suo vince e convince per merito soprattutto al coraggio del proprio tecnico, che senza alcun timore reverenziale ha schierato una squadra votata all'attacco nel tentativo di assediare gli avversari.

Dopo due sconfitte consecutive ritorna il sorriso in casa pitagorica, grazie a questi tre punti convincenti e fondamentali, che in solo colpo spazzano via la mini crisi delle ultime gare oltre a ridare entusiasmo e fiducia in vista del rush finale per la permanenza nella massima serie.

Nella prossima gara il Crotone ospita la Roma

Dopo la vittoria convincente contro la Sampdoria il Crotone è atteso da una sfida sulla carta proibitiva, domenica allo Scida arriva la Roma di Di Francesco che sta vivendo un buon periodo di forma dopo le due vittorie consecutive con Napoli e Torino. I giallorossi si trovano al terzo posto in classifica e quando sono in giornata possono diventare incontenibili per chiunque, come dimostra la vittoria di settimana scorsa al San Paolo con un netto 2-4 che ha ridimensionato i sogni di gloria dei partenopei. Attenzione ai calabresi che in queste gare ultimamente si esaltano come dimostrano i pari contro Inter e Atalanta, la squadra di Zenga potrà giocare con spensieratezza visto che parte nettamente sfavorita e questo potrebbe essere un fattore decisivo per ottenere punti pesanti in chiave salvezza.

Segui la nostra pagina Facebook!