Il Milan sta vivendo un ottimo momento di forma, il migliore della stagione a dirla tutta, e l'obiettivo principale sembra essere diventato la rincorsa ai nerazzurri, che domenica dovranno vincere a tutti i costi per scacciare il momento di crisi che si sta vivendo in casa Inter da ormai qualche mese. I nerazzurri, reduci da una vittoria contro il Benevento, non hanno dimostrato di essere usciti completamente dalla crisi, per questo domenica dovranno dare una prova di forza, mentale e fisica, per ritrovare l'entusiasmo perduto per la corsa alla Champions, alla quale a quanto pare vogliono unirsi anche i rossoneri, che già dalla vittoria con la Lazio hanno dato prova di grande spirito di squadra, riuscendo a battere anche la Roma, che al contrario sta vivendo un brutto periodo, sia in campionato, sia per il rischio eliminazione dalla Champions League.

Il calendario sorride ai rossoneri, ma a metà; il Milan, infatti, in campionato, dopo il derby dovrà affrontare Genoa e Chievo, mentre i nerazzurri Napoli e Sampdoria. I rossoneri, però, hanno appena disoutato la sfida in Coppa Italia contro la Lazio mercoledì 28 febbraio. Dopo il derby, domenica 24 febbraio, ci sarà l'Arsenal, giovedì 8 marzo, e la settimana successiva di nuovo il ritorno con l'Arsenal; una buona occasione per l'Inter per provare ad aumentare il distacco sfruttando un ipotetico calo del Milan.

Il ritorno di Mauro Icardi e le mosse di Spalletti

Tornando al derby, l'Inter ritrova Icardi, che farà il suo ritorno in campo dopo uno stop di ben 4 giornate per un'elongazione all'adduttore, che lo ha visto in tribuna per 3 partite, mentre nella sfida contro il Benevento era stato convocato, ma non schierato. Scenderà in campo dunque nella stessa partita in cui nel girone di andata segnò una tripletta bellissima e giocando una partita magistrale.

Icardi, insieme a tutta la squadra, dovrà dare tutto se stesso nel derby per riuscire a strappare la vittoria a rossoneri.

Spalletti potrebbe cambiare qualcosa nella formazione per dare una scossa alla squadra. La mossa più gettonata sembrerebbe quella di posizionare Candreva trequartista, ruolo nel quale ha già giocato in parte nella sfida contro il Benevento. Secondo Spalletti, in quel ruolo, ha un buon fraseggio e controllo palla, diventando difficile da contrastare.

Quello che verrebbe da chiedersi in caso di questa scelta è chi giocherà al suo posto? Karamoh sembrerebbe essere l'uomo giusto, secondo Nicola Berti che lo battezza uomo derby. Se così fosse, Rafinha, che contro il Benevento non ha convinto al 100%, potrebbe ripartire dalla panchina, entrando a partita in corso.

Per quanto riguarda la difesa, c'è ottimismo per il ritorno di Miranda che sembrerebbe aver recuperato dall'infortunio.

Segui le tue passioni.
Rimani aggiornato.

Anche lui come Icardi era stato convocato per la sfida contro il Benevento, ma Spalletti ha deciso di tenerlo in panchina per non rischiare, mossa ironicamente vincente se pensiamo che nell'ultima sfida hanno segnato sia Skriniar sia Ranocchia.

Le mosse di Gattuso

Cutrone, che aveva già segnato il gol vittoria in Coppa Italia proprio contro l'Inter, e Calabria hanno ripagato a pieno la fiducia di Gattuso con ottime prestazioni.

Già dalla sfida contro la Roma hanno segnato proprio i due giovani talenti rossoneri, che potrebbero entrambi partire titolari nel derby. Un'occasione imperdibile per loro che sicuramente non vogliono farsi scappare, ma sarà Gattuso a decidere la formazione di partenza, dunque non ci resta che aspettare conferme.

Segui la nostra pagina Facebook!