Il Real Madrid si conferma squadra da Champions approdando ai quarti dopo aver eliminato il Psg delle stelle, per la squadra di Zidane a segno Cristiano Ronaldo e Casemiro che decide la gara dopo il momentaneo pari di Cavani.

Il Real Madrid continua la corsa verso la conquista della terza Champions consecutiva

Non si ferma la corsa del Real Madrid di Zinedine Zidane che, dopo la vittoria dell'andata, si ripete a Parigi con una prestazione importante, a dimostrazione che i blancos sono ancora da considerare la squadra da battere nella massima competizione continentale. Zidane ha schierato un 4-4-2 che in fase offensiva si è trasformato in 4-2-4 con gli inserimenti degli esterni offensivi Asensio e Vasquez, a sorpresa il tecnico francese fa riposare Isco e Modric lanciando dal primo minuti l'ex interista Kovacic autore di un ottima gara.

Emery schiera il Psg con il solito 4-3-3 con il rientro tra i titolari di Thiago Silva dopo un lungo periodo trascorso in panchina, Di Maria invece prende il posto dell'infortunato Neymar che probabilmente rientrerà nella prossima stagione. Una partita dominata dall'inizio alla fine dagli ospiti che nonostante il tentativo di rimonta dei parigini hanno tenuto in mano il pallino del gioco, da segnalare due legni colpiti dal Real Madrid con Asensio e Vasquez che hanno fatto tremare la porta di Areola. Un commento a parte lo merita Cristiano Ronaldo che quando gioca in Europa si trasforma in un fuoriclasse assoluto, con la rete realizzata contro i francesi sono 117 gol realizzati in Champions League, numeri da capogiro che dimostrano la grandezza del portoghese.

Il Psg conferma il suo scarso feeling con la Champions

In estate erano stati spesi 400 milioni di euro per cercare di conquistare la Champions, cifre mostruose per un mercato pazzo che non sono bastate al Psg per competere per la vittoria finale. Per il secondo anno consecutivo i francesi vengono eliminati agli ottavi di finale da una squadra spagnola dopo la sconfitta umiliante per 6-1 contro il Barcellona, questa volta ci ha pensato il Real Madrid a stoppare sul nascere le velleità di vittoria della squadra parigina che abbandona così prematuramente la competizione.

I numeri sono impietosi e ancora una volta il Psg dimostra di non aver raggiunto il livello necessario per competere con i grandi club, non è una caso che tra andata e ritorno abbia subito due sconfitte realizzando la miseria di due reti. Non sono bastati gli acquisti faraonici di Mbappe e Neymar ad alzare l'asticella al punto giusto, è evidente che la squadra andava rinforzata anche negli altri reparti, soprattutto a centrocampo dove la squadra è sembrata non all'altezza.

Verratti non ha rispettato le attese negli ultimi anni, fallendo sia in Nazionale che in Europa con la sua squadra, da sottolineare che è stato anche espulso denotando un nervosismo che la dice tutta sul suo attuale stato di forma.

Segui la pagina Champions League
Segui
Segui la pagina Cristiano Ronaldo
Segui
Segui la pagina Real Madrid
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!