Il sorteggio per questi quarti di Champions League ha messo di fronte juve e Roma a Real Madrid e Barcellona, probabilmente i due avversari peggiori che ci si potesse aspettare, mentre le altre due sfide sono Siviglia-Bayern Monaco e Liverpool-Manchester City (le prime giocano l’andata in casa). La Juventus giocherà la prima partita allo Stadium, invece la Roma andrà prima al Camp Nou per poi giocarsi il ritorno all’Olimpico.

Ecco le date:

Martedì 3 aprile: Juventus-Real Madrid e Siviglia- Bayern Monaco

Mercoledì 4 aprile: Liverpool-Manchester City e Barcellona-Roma

Martedì 10 aprile: Manchester City-Liverpool e Roma-Barcellona

Mercoledì 11 aprile: Real Madrid-Juventus e Bayern Monaco-Siviglia

Italia-Spagna

Il sorteggio di Andriy Shevchenko ha evitato un derby spagnolo ma, in compenso, ha dato vita a un confronto totale tra Italia e Spagna – a dire il vero piuttosto comune negli ultimi anni, sia a livello di club che di nazionali – un confronto che riporta alla mente brutti ricordi ma anche qualche bel momento.

Per quanto riguarda la Juve non si può non parlare della finale di Cardiff, quando i bianconeri erano riusciti a chiudere sull’1-1 il primo tempo (reti di Cristiano Ronaldo e Mandzukic) per poi crollare nel secondo sotto i colpi di Casemiro, ancora Ronaldo e Asensio. Tuttavia il Real riporta alla mente anche la semifinale della Champions 2014/2015, quando gli uomini di Allegri eliminarono i blancos grazie al gol di Morata nella gara di ritorno al Bernabeu.

Per la Roma, invece, il ricordo più recente del Barcellona è la doppia sfida nella fase a gironi del 2015: l’andata a Roma finì 1-1 con il gran gol di Florenzi da centrocampo, mentre il ritorno si concluse addirittura 6-1 per i blaugrana (doppiette di Suarez e Messi più le reti di Piqué e Adriano, mentre per i giallorossi andò a segno Dzeko al 91’).

Al termine del sorteggio hanno parlato, ovviamente, i dirigenti delle due società: Totti si è detto sicuro che anche il Barcellona non sia stato contento di trovare la Roma, mentre Nedved ha evidenziato come un possibile vantaggio del Real sia quello di potersi concentrare ormai solo sulla competizione europea (al contrario della Juve che è ancora in corsa su tre fronti), ma ha anche aggiunto che i bianconeri hanno tutte le carte in regola per giocarsela.

Le altre sfide

Tra le due Liverpool-Manchester City è certamente la partita più affascinante: nell’ultima sfida tra le due squadre, ad Anfield, i Reds hanno messo seriamente in difficoltà gli uomini di Guardiola, riuscendo infatti a portare a casa la vittoria (4-3); se la squadra di Klopp riuscirà ad imporre i suoi soliti ritmi forsennati alla gara e a sfruttare i suoi eccezionali contropiedisti allora ne vedremo delle belle.

Siviglia-Bayern Monaco, sulla carta, sembra più scontata ma non bisogna dimenticare che la squadra allenata da Vincenzo Montella è una formazione molto tecnica e che in casa sono sempre molto difficili da battere, in più il Bayern quest’anno ha avuto poche occasioni di confrontarsi con squadre di alto livello –in Germania non ha rivali e negli ottavi di Champions ha chiuso la pratica già nella sfida di andata – quindi potrebbe anche farsi sorprendere dalla forza degli andalusi.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!