Nell'anticipo della 30esima giornata del campionato di Serie A finisce 1-1 tra Bologna e Roma con dzeko che salva la squadra ospite da un clamoroso tonfo, Inter e Lazio ne approfittano e accorciano sui giallorossi che si trovano attualmente al terzo posto in classifica.

I giallorossi sono apparsi con la testa già al Barcellona

La Roma di Eusebio Di Francesco spreca una ghiotta occasione per ipotecare il terzo posto facendosi bloccare inaspettatamente dal Bologna, per i giallorossi una prova poco convincente e sopratutto l'impressione di aver già la testa rivolta al match di Champions di mercoledì sera.

Donadoni schiera il Bologna con un 4-3-3 che in fase difensiva si trasforma in un 4-5-1 molto equilibrato, in avanti Mattia Destro ancora una volta si accomoda in panchina con Palacio che trova spazio dal primo minuto come punta centrale. Di Francesco si affida al 4-3-2-1 con Dzeko che si accomoda in panchina per far spazio all'ex Sampdoria Schick ancora alla ricerca della forma migliore, a centrocampo spazio a De Rossi con Pellegrini che ancora una volta parte dalla panchina dopo la buona prova in nazionale contro l'Inghilterra.

La gara è fin da subito vivace con gli ospiti che cercano di mettere alle corde la squadra di Donadoni, che dal canto suo si difende con ordine cercando di ripartire velocemente una volta recuperata palla.

Da segnalare l'esordio in Serie A del 26enne Antonio Santurro che prende il posto tra i pali dello squalificato Mirante vista l'assenza per infortunio del secondo Da Costa, buona la prova del terzo portiere felsineo che finora non aveva debuttato nemmeno in Serie B da quando era diventato professionista.

Tornando alla gara nei primi quindici minuti da segnalare alcune occasione pericolose per la squadra di Eusebio Di Francesco che vengono puntualmente sventate da Santurro, come spesso accade nel calcio dal possibile vantaggio giallorosso arriva la beffa con la rete del Bologna realizzata da Pulgar che fulmina Allison con un destro chirurgico dal limite dell'area.

La Roma accusa il colpo e non riesce a reagire con i padroni di casa che controllano agevolmente la situazione fino alla fine della prima frazione, si va così al riposo con il risultato parziale di 1-0 a favore del Bologna che si trova inaspettatamente in vantaggio contro la più quotata rivale. Nella ripresa la Roma prova a reagire rendendosi poche volte pericolosa per via di una manovra un po' troppo leziosa, a ravvivare gli ospiti ci pensa l'ingresso al 61esimo di Edin Dzeko che alla fine si rivelerà decisivo a fini del risultato evitando una sconfitta bruciante. Per il Bologna un punto che fa morale grazie ad una prova molto attenta sotto tutti i punti di vista, mentre la squadra capitolina dovrà migliorare sensibilmente la prestazione se vuole impensierire il Barcellona nella gara d'andata dei quarti di Champions League.

Inter e Lazio si fanno sotto in chiave terzo posto

Il mezzo passo falso della Roma ha permesso a Lazio e Inter di avvicinarsi sensibilmente alla squadra di Eusebio Di Francesco, la squadra di Inzaghi ha superato il Benevento con un perentorio 6-2 mentre l'Inter di Spalletti ha sconfitto il Verona con un netto 3-0 che ha visto Icardi protagonista assoluto. L'Inter si trova a soli due punti dai giallorossi con una partita da recuperare che potrebbe consentire il sorpasso al terzo posto, la Lazio si trova a tre punti e grazie alla vittoria odierna rilancia le proprie ambizioni dopo il deludente pareggio casalingo contro il Bologna.

La Roma dopo la gara di Champions ospiterà all'Olimpico la Fiorentina di Stefano Pioli con l'intento di ritrovare tre punti fondamentali in chiave terzo e quarto posto, attenzione alla squadra viola che dopo aver perso prematuramente Davide Astori ha reagito sul campo conquistando tre vittorie consecutive che hanno ridato serenità all'ambiente toscano.

Segui la pagina A.S. Roma
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!