Milan e Inter stanno duellando sul campo per un posto in Champions League, ma è battaglia anche fuori dal terreno di gioco. La dirigenza rossonera si sarebbe infatti mossa per cercare di beffare i nerazzurri nella corsa per il talento dell’Ajax, David Neres. L’inter è da tempo sul giocatore, ma sembrerebbe avere delle difficoltà sulla chiusura dell’affare ed è per questo che Mirabelli si sarebbe inserito con un’offerta vicina ai 30 milioni di euro.

Calciomercato Milan: ecco il motivo del tentativo per David Neres

David Neres è un talentuoso esterno brasiliano, che in questa stagione ha collezionato 11 gol e 12 assist in 28 presenze con l’Ajax.

Numeri molto importanti per il talento brasiliano, che avrebbero spinto il Milan a formulare un’offerta molto alta per battere la concorrenza nerazzurra. L’inter dall’altro lato sta temporeggiando, rimanendo in attesa di capire il futuro di Candreva, Rafinha e Perisic. Il Milan invece ha necessità di avere dei ricambi nel reparto avanzato, con Suso e Calhanoglu che in questa stagione sono stati costretti agli straordinari per mancanza di ricambi nel loro ruolo. L’eventuale acquisto di David Neres sarebbe molto prezioso, in quanto regalerebbe a Gennaro Gattuso un’arma in più nel suo pericolosissimo 4-3-3.

Calciomercato Milan: non solo Neres, Mirabelli si sta muovendo su più fronti

La dirigenza rossonera si sta muovendo con un certo dinamismo in questo mercato, avendo già chiuso due colpi importanti come Pepe Reina e Strinic.

Un altro obiettivo forte di Mirabelli è il coreano Ki Sung Yeung, in scadenza di contratto con lo Swansea, che sembrerebbe essere molto vicino a firmare per il Milan. Purtroppo non ci sono solo entrate nel Milan, infatti la dirigenza rossonera in estate si ritroverà davanti ad una probabile cessione di Gianluigi Donnarumma.

Il portiere, protagonista nell’ultima partita dei rossoneri contro il Napoli, vorrebbe essere portato lontano dal Milan dal suo procuratore Mino Raiola. Infatti, proprio Raiola starebbe trattando in prima persona per portare il giovane portiere al Paris Saint Germain. Il club transalpino sacrificherebbe subito il giovane Areola anche in virtù delle sempre più stingenti regole dell’Uefa sul fair play finanziario.

La valutazione di Donnarumma è però molto alta, ma ciò non sembrerebbe spaventare il club francese che difficilmente si impressiona davanti a valutazioni alte, come successo col brasiliano Neymar. Su Donnarumma ci sarebbe poi un’incertezza riguardante la sua clausola rescissoria, la quale sembrerebbe essere di 40 milioni in caso di mancata qualificazione in Champions.