Mercoledì sera al Camp Nou il risultato dell'andata dei quarti di finale ha visto uscire come vincitrice la squadra del Barcellona contro i giallorossi della Roma. Un'altra squadra italiana sconfitta da una big europea in questa Champions League 2018.

Sconfitta bruciante

La squadra di Eusebio Di Francesco ha affrontato questa partita nel modo giusto, partendo con un 4-3-3, ma senza Nainggolan. La Roma, tra l'altro, avrebbe avuto bisogno di un po' di fortuna. Invece, è stato l'esatto opposto, il Barcellona è andato a segno con due autogol (De Rossi e Manolas), ma il club della Capitale davvero poteva fare tutto il necessario per evitare di bucare la rete di Alisson.

Ma molti dei tifosi sono ancora d'accordo sul fatto che la Roma avrebbe meritato un pareggio e che non è necessario abbattersi dopo questa sconfitta. Gerard Piquè piazza poi il terzo gol ed è lì che la speranza di un possibile pareggio viene spazzata via. Roma in difficoltà psicologica.

Ma, invece di sventolare bandiera bianca, gli uomini di Di Francesco partono alla carica, facendo vedere chi è realmente la Roma. Edin Dzeko difende benissimo il pallone in area e con un sinistro, seppur debole, va in rete, "gelando" Ter Stegen.

Arriva Luis Suarez con il colpo finale, che si toglie la soddisfazione di segnare in questi quarti di finale. Al di là del risultato, abbiamo visto una Roma che ha spinto contro una squadra di livello mondiale.

Un possesso palla che è mancato, oltre a due rigori, sospettosamente non concessi. Andare avanti con il Barcellona non è un compito facile, tuttavia la Roma deve ritenersi orgogliosa di aver giocato con spirito contro una delle big d'Europa.

Hanno giocato con grinta e, se Perotti non avesse sprecato una grande occasione, sarebbe andata sicuramente in maniera diversa. Ma questo è il calcio, e non sempre le cose vanno come dovrebbero.

La squadra giallorossa, di ritorno all'Olimpico, si troverà in una buca profonda e, salvo un colpo di fortuna, il suo viaggio nella Champions League probabilmente avrà fine qui. Il Barcellona si recherà a Roma sapendo che gli avversari italiani avranno bisogno di una svolta martedì prossimo.

E' dal 1984 che la Roma non è presente in finale di Coppa e sembra che mancherà anche stavolta grazie al gol di chiusura di Suarez.

Questo sembra essere un ostacolo troppo grande da superare per la squadra di Di Francesco. Eppure, sarebbe potuta andare diversamente. La Roma ci prova dopo il 3-1 di Edin Dzeko. Solo un terribile errore di Gonalons ha regalato un gol a Suarez, che per buona parte della notte era stato piuttosto scarso. Il Barcellona non ha fatto una grandissima performance e Lionel Messi non ha segnato, ma ha approfittato spietatamente di momenti di fortuna e avrà la certezza di passare.

Segui la pagina Champions League
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!