Nelle ultime ore in casa Milan si è iniziata a delineare la progettazione della prossima stagione, iniziando dal rinnovo dell’attuale tecnico rossonero Gennaro Gattuso. Il tecnico calabrese ha finalmente ottenuto il meritato rinnovo, dopo aver risollevato il Milan dalle cattive acque nelle quali era precipitato sotto la guida dell’ex tecnico Vincenzo Montella. La dirigenza rossonera ha rinnovato il contratto al tecnico fino al 2021 per circa due milioni di euro a stagione; tutto ciò è segno della grande fiducia che i dirigenti rossoneri hanno in Rino Gattuso. Dopo questa fondamentale notizia, come dichiarato dallo stesso Mirabelli, è tempo di iniziare a progettare il futuro mercato estivo.

Le mosse della dirigenza rossonera

A dire il vero, però, Massimiliano Mirabelli si è già mosso chiudendo due colpi di mercato a parametro zero. I primi due acquisti sono infatti Reina e Strinic; il primo potrebbe essere il paracadute in caso di cessione di Donnarumma per offerte irrinunciabili, mentre il secondo si giocherà il posto con Ricardo Rodriguez, il quale ha deluso le aspettative in questa stagione. Tengono banco in casa rossonera alcune situazioni che potrebbero creare dei grattacapi tra le file rossonere nel prossimo mercato: su tutti c’è appunto la situazione riguardante Gianluigi Donnarumma, il quale non sembra godere della piena fiducia dell’ambiente e potrebbe salutare la compagnia per trasferirsi al Paris Saint Germain.

Altro caso spinoso è quello relativo a Nikola Kalinic, che tramite il suo procuratore ha richiesto delle ‘garanzie’ per la sua permanenza in rossonero. Per quanto riguarda la situazione di Josè Suso, l’unica preoccupazione è quella relativa all’esistenza di una clausola rescissoria sulla quale il Milan non potrebbe intervenire.

Gattuso inizia a pianificare il mercato: vuole il bomber

Forte del rinnovo appena ottenuto, Gattuso avrebbe richiesto alla dirigenza un bomber da 20-25 gol a stagione che possa garantire ai rossoneri un apporto costante di reti. Il nome forte per l’attacco rossonero sembra essere quello del ‘Gallo’ Belotti, che è già stato corteggiato a lungo lo scorso anno.

Ma, se nell’estate scorsa Cairo chiedeva 100 milioni, adesso le cose sono cambiate ed il presidente del Torino potrebbe accontentarsi di 60 milioni con Niang come contropartita. Molto dipenderà anche dal futuro di Andrè Silva e Kalinic che dovranno giocarsi al meglio le proprie carte in questo finale di stagione. Unico certo di un futuro in rossonero sembra essere infatti Patrick Cutrone.

Segui la nostra pagina Facebook!