Nonostante tenga banco la situazione di Mirabelli, il quale sembra essere in bilico per la prossima stagione, il calciomercato del Milan sta entrando nel vivo con possibili colpi e prevedibili addii in estate. In questo momento la situazione all’interno dello spogliatoio sembra essere abbastanza chiara, in quanto il Milan ha trovato un’ottima solidità difensiva compensata però da una preoccupante sterilità offensiva che ha pregiudicato la rimonta per un posto in Champions League. La dirigenza rossonera dovrà trovare un bomber capace di dare il cambio ad un reparto offensivo che si è dimostrato troppo leggero; non basta infatti l’esplosione di Patrick Cutrone, autore di una stagione di livello assoluto, a nascondere i problemi rossoneri causati dalla mancanza di ambientamento di Andrè Silva e dall’inattesa imprecisione di Kalinic.

Calciomercato Milan: per Kalinic l'addio sarebbe già scritto?

Proprio l’attaccante croato è stato spesso bersaglio dei fischi del popolo rossonero e secondo il noto portale 'calciomercato.com' sarebbe uno degli indiziati per lasciare il club all’apertura del mercato. L’agente di Kalinic si è già messo al lavoro per cercare una sistemazione per il proprio assistito, ma bisognerà capire il prezzo stabilito dal Milan per la cessione del proprio attaccante. Per Kalinic non mancano le richieste, infatti il croato è molto apprezzato in Germania oltre che in Cina. Già nello scorso mercato di gennaio per l’attaccante rossonero erano arrivate ricche offerte, ma lui ha preferito giocare le proprie occasioni al Milan; ora però la situazione è cambiata ed il croato potrebbe valutare le offerte.

L’agente del giocatore sta lavorando anche sul mercato tedesco, infatti il suo assistito è molto apprezzato da due club della Bundesliga. Sull’attaccante croato ci sarebbero lo Schalke 04, che dopo la conquista di un posto in Champions League vorrebbe rinforzare la propria rosa; più defilato appare invece l’Eintracht Francoforte che al momento avrebbe fatto solo un sondaggio.

La cessione di Kalinic ed il rischio di una minusvalenza

Il fatto che Kalinic lascerà il Milan a giugno sembra ormai una cosa scontata, ma i rossoneri non possono permettersi di svendere il giocatore poiché ciò comporterebbe una minusvalenza per il bilancio. Il croato può partire per una cifra tra i 15 e i 20 milioni di euro, per far si che il Milan possa ammortizzarne il valore.

Un obiettivo non troppo facilmente raggiungibile alla luce della disastrosa stagione del croato e della sua età.

Segui la pagina Milan
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!