In serie C, si consumano gli ultimi mesi di una stagione tribolata, caratterizzata da crisi e fallimenti, oltre a numerosi cambi ai vertici dei club. Vediamo gli sviluppi delle ultime ore in seno a diverse società.

Reggiana, la famiglia Piazza acquista il 100% delle quote

E' il caso della Reggiana che ha comunicato, tramite il proprio sito ufficiale, di aver ceduto tutte le quote azionarie alla famiglia Piazza. Con un verbale di Assemblea è stato deliberato, inoltre, nei giorni scorsi la copertura delle perdite di bilancio e la ricostituzione del capitale sociale del quale si è fatta carico solo la Famiglia Piazza.

Vicenza, si attende l'asta fallimentare del 27 aprile

Altro importante appuntamento si svolgerà tra una settimana per l'asta fallimentare del Vicenza Calcio. Nelle scorse settimane, secondo la redazione di Trivenetogoal, ci sono stati diversi contatti tra il curatore fallimentare Nerio De Bortoli e l'ex 'iena' Paul Baccaglini, l’imprenditore che aveva trattato nei mesi scorsi l'acquisto del Palermo, con una causa in corso contro il Presidente del club rosanero Zamparini. Baccaglini sta sondando diverse piste compresa quella che porta all'Hellas Verona e nei prossimi giorni dovrà decidere se presentarsi o meno all'asta del Vicenza.

Inoltre, c'è da segnalare l'interessamento del professionista Giampiero Samorì che ha espressamente dichiarato la sua disponibilità a farsi carico del Vicenza, come non si può scartare l'ipotesi che il club spagnolo Deportivo Alaves possa acquistare il club vicentino per farne una specie di società satellite con una politica rivolta ai giovani.

In ultimo, si registra la cordata locale, non ancora uscita allo scoperto, i cui protagonisti potrebbero essere imprenditori del posto con altri personaggi esterni.

Da Vicenza ci spostiamo a Reggio Calabria dove nel pomeriggio di ieri 19 aprile, c'è stata una riunione tra i proprietari della Reggina Calcio Demetrio Praticò e Giuseppe Praticò e gli avvocati Cristian Sfara e Luca De Salvo, in rappresentanza di un misterioso investitore intenzionato ad acquisire le quote di maggioranza del club.

Allo stato attuale la società amaranto è disponibile ad intavolare una trattativa, in considerazione dell'offerta che i legali hanno dichiarato di voler presentare nei prossimi giorni.

Da annotare, infine, alcune dichiarazioni rilasciate alla redazione di TMW da parte dell'Avv. Umberto Calcagno, vicepresidente dell'Assocalciatori.

A proposito delle maxi penalizzazioni inflitte per le inadempienze relative ai mancati o ritardati pagamenti, Calcagno si è espresso per una maggiore severità nei confronti dei club. Secondo il dirigente sarebbe necessario intervenire più drasticamente 'per premiare i club virtuosi'. Quarantasei punti di penalizzazione inflitti alle squadre che non hanno rispettato le norme oltre alle eventuali nuove sanzioni in arrivo, fanno riflettere sul momento poco edificante della categoria.

Calcagno ha dichiarato senza mezzi termini: "L'AIC propone come novità la retrocessione all'ultimo posto in classifica del club che non regolarizzi il pagamento di due bimestri" e "per fare questo occorrerebbe modificare le Noif, prima dell'inizio del prossimo campionato" ha concluso Calcagno ma, aggiungiamo sarebbe forse auspicabile una riforma generale dell'intera categoria.

Segui la pagina Serie C
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!