Con il mercato alle porte la Juventus inizia a guardarsi intorno sul possibile vice Szczesny, dopo l'addio di Gigi Buffon oramai destinato a vestire la maglia del Paris Saint Germain. Il portiere identificato è Mattia Perin, attualmente in forza al Genoa, ma pronto al grande salto verso una big.

Il dg Perinetti conferma l'interesse dei bianconeri

Già nei giorni scorsi Giuseppe Perinetti, dg del Genoa, aveva confermato dell'interesse dei bianconeri per Mattia Perin. Il giorno 22 maggio sono arrivate ulteriori dichiarazioni da parte di Perinetti che fanno pensare a qualcosa di più importante di una semplice suggestione: 'In Lega avremo un incontro per i diritti tv e potrebbe essere l'occasione per iniziare a imbastire una trattativa con i bianconeri per Perin.

Fino ad ora c'è stata solo una chiacchierata tra Marotta e Preziosi, perché si aspettava la decisione di Buffon per poi virare su quale portiere puntare' esordisce così il direttore generale dei genoani, che prosegue 'Con i bianconeri i rapporti sono ottimi e vedremo di trovare una soluzione che soddisfi ambo le parti, al di là di eventuali contropartite tecniche da inserire nell'affare. Audero? E' un portiere che conosco molto bene e l'ho fatto esordire a Venezia, la Juve crede molto in lui, ma noi pensiamo che ancora non sia in grado di poter prendere il posto di Perin'. Perinetti poi conclude 'Su Sturaro posso dire che è molto legato alla nostra società e alla città. Il Genoa ha un bel ricordo di lui e per noi sarebbe un piacere riportarlo qui, a prescindere da Perin'.

'Non avrei paura di giocare per la Juve', Perin esce allo scoperto

Intercettato all'esterno dell'ospedale Gaslini di Genova, Mattia Perin ha parlato del suo futuro: 'Ho le idee molto chiare, ma non vi racconto nulla a riguardo. Voglio uscire fuori dalla mia comfort zone e mettermi in gioco, questo ovviamente mi è permesso grazie all'esperienza con il Genoa che mi ha aiutato a crescere.

Contatti con altri club? Ho avuto modo di parlare con squadre estere, ma la mia priorità è quella di continuare a giocare qui in Italia'. E sulla Juventus risponde 'Non avrei paura di vestire la maglia bianconera o quella di altre big e questo perché in ogni squadra è presente un grande portiere e quindi sarebbe un ulteriore stimolo per giocarmi il posto da titolare' e ci tiene a sottolineare 'Non andrò mai via da qui a zero, ne ho parlato anche con il presidente Preziosi di questo.

Quindi se arrivano offerte congrue posso decidere di lasciare i rossoblù, altrimenti non se ne fa nulla. A zero non vado via dopo 10 anni passati qui, per me il Genoa è come una seconda casa'. Infine un accenno su Gigi Buffon: 'Io successore di Buffon in Nazionale? La carriera di Gigi è irripetibile, avere però lui come punto di riferimento è sicuramente uno stimolo per migliorarsi'.