Sono settimane frenetiche per la società nerazzurra. La società di Zhang Jindong, dopo aver chiuso per De Vrij, Asamoah e Lautaro Martinez, starebbe per piazzare un altro colpo offensivo: si tratta dell'atalantino Josip Ilicic. Il trequartista sloveno, che dopo alcuni anni tra Palermo e Firenze, quest'anno ha trovato la sua definitiva consacrazione nella squadra orobica, segnando addirittura 15 goal, di cui 11 in campionato ed i restanti 4 in Europa League (viene ricordata soprattutto la doppietta con cui ha quasi eliminato i tedeschi del Borussia Dortmund). Il costo del cartellino si aggirerebbe intorno ai 15 milioni più l'inserimento nella trattativa di due giocatori della primavera nerazzurra (di cui ancora non si conoscono i nomi).

Un'ottima plusvalenza per i dirigenti atalantini, che lo scorso anno pagarono il calciatore 5,5 milioni di euro.

Inter scatenata sul mercato

La squadra nerazzurra è sicuramente una tra le squadre più attive in sede di Calciomercato. Il probabile acquisto di Ilicic sarebbe già il quarto, dopo gli arrivi ormai imminenti di Lautaro Martinez (sarà in Italia a breve per sostenere le visite mediche), De Vrij ed Asamoah (con quest'ultimo che si è già sottoposto alle visite mediche). Inoltre, voci dell'ultim'ora danno la società milanese molto interessata ad un altro atalantino, il gioellino gambiano classe '98 Musa Barrow, che si sta mettendo in grande evidenza in questo finale di campionato, nel quale ha segnato tre goal. La strategia, in questo caso, sarebbe la stessa dell'acquisto di Alessandro Bastoni dalla stessa Atalanta, ovvero acquistarlo e farlo crescere e maturare con calma a Bergamo.

Ma i movimenti in entrata non finiscono qui: forte è, da tempo, l'interesse per il talento cagliaritano Nicolò Barella, classe '97: la sua valutazione di 30/35 milioni, però, spaventa i dirigenti interisti, che sono ancora vincolati alle regole del fair play finanziario. Anche in questo caso i nerazzurri vorrebbero inserire alcune pedine come contropartite tecniche, tra cui il giovane attaccante Andrea Pinamonti.

Inter-Icardi, prove di rinnovo

Ma non sono solamente i movimenti in entrata a tenere banco in casa Inter. È infatti notizia delle ultime ore l'imminente accordo tre la società nerazzurra e il capitano Mauro Icardi, per un prolungamento di contratto fino al 2023. Una buona notizia per i tifosi, anche se, come sappiamo, la sua permanenza a Milano è legata soprattutto alla qualificazione alla prossima Champions League, da ottenere nella decisiva partita di domenica sera all'Olimpico contro la Lazio.

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!