Nelle ultime ore stanno girando alcune indiscrezioni nell'ambiente milanese, secondo le quali l'Inter starebbe pensando all'attuale direttore sportivo della Roma Monchi come prossimo dirigente del club nerazzurro. Figura molto gradita, già cercata quando il dirigente era al Siviglia, Monchi andrebbe ad occupare il ruolo di direttore sportivo, subentrando all'attuale D.S. interista Piero Ausilio, che verrebbe relegato ad un altro ruolo dirigenziale. Ma il club nerazzurro non è l'unico ad aver cercato lo spagnolo. Anche i cugini del Milan, infatti, avrebbero sondato la pista per Monchi, che, in casa rossonera prenderebbe il posto di Massimiliano Mirabelli, il quale non ha la piena fiducia della proprietà cinese, nonostante la sontuosa campagna acquisti della scorsa stagione.

Ma, dalle parti della capitale, queste offerte sarebbero già state rimandate al mittente, con il presidente James Pallotta che non vorrebbe separarsi dal dirigente spagnolo, poiché ripone molta fiducia in lui, seppur i due abbiano avuto di recente qualche contrasto sull'utilità della tournée americana, che secondo Monchi andrebbe ad ostacolare la preparazione estiva. Ma il caso sembra rientrato, anche per volontà dello stesso Monchi.

Inter, ecco Asamoah: visite mediche completate

Ma sul fronte acquisti, la società nerazzurra ha ufficialmente chiuso la trattativa con Asamoah per il suo approdo in nerazzurro. L'esterno sinistro ghanese, che può essere impiegato anche a centrocampo, ha firmato un contratto triennale a circa 3 milioni di euro a stagione.

Il giocatore, in un post su Twitter, ha voluto ringraziare la sua attuale società, la Juventus, per gli ultimi anni passati insieme, conditi da numerosi successi. Ma allo stesso tempo ha precisato che il cambio di squadra era inevitabile, e si dichiara pronto a vestire i colori nerazzurri. Lascia la Juve dopo sei stagioni, in cui ha vinto sei campionati, quattro Coppe Italia e tre Supercoppe Italiane, arrivando a giocarsi per due volte la finale di Champions League (nel 2015 e nel 2017).

Ilicic, l'Atalanta fa muro

Intanto, serpeggiano malumori in casa Atalanta per l'offerta che è arrivata dalle parti di Bergamo per Josip Ilicic. Il presidente orobico Antonio Percassi ha affermato che l'Atalanta non ha alcuna necessità di vendere il giocatore sloveno all'Inter, né tantomeno sono già state prenotate le visite mediche, come si vociferava nei giorni scorsi.

L'Inter, comunque, rimane molto interessata al calciatore, ed è sempre convinta di portare a casa il calciatore, offrendo alla squadra bergamasca circa 15 milioni di euro, mentre il calciatore firmerebbe un contratto fino a 2021 a tre milioni di euro a stagione.

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!