Il prossimo campionato di Serie B si presenta già come un campionato importante che vedrà giocare piazze importantissime del panorama calcistico italiano. Da Verona a Foggia, da Livorno a Lecce, da Padova a Brescia ci sono squadre che hanno avuto modo di giocare più e più volte la Serie A e vantano una tradizione calcistica invidiabile per altre piazze. Senza dimenticare che tra le probabili qualificate ai play off (Palermo, Bari, Parma, Perugia, Cittadella, Venezia) si contano decine di campionati già giocati nella massima serie.

Un particolare "già accaduto in passato" si potrebbe pensare: e invece no.

Questa volta, lo scambio tra squadre retrocesse e promosse dalla Serie A e quelle retrocesse e promosse dalla Serie C ha notevolmente aumentato i bacini d'utenza della cadetteria. In Serie A ci è andato l'Empoli, con una media spettatori tra le più basse della Serie B (poco più di 4.700 spettatori), mentre dalla Serie A sono retrocesse in B squadre importanti e calorose: Hellas Verona (oltre 17.000 spettatori di media) e Benevento. Anche se dovesse essere promossa una tra Frosinone e Palermo (rispettivamente 10 mila e 9 mila spettatori in media) la Serie B ci avrebbe guadagnato in termini di affluenza.

Il confronto tra Serie B e Serie C

Il confronto tra promosse in Serie B e rereocesse in Serie C è poi praticamente spaventoso. Sono state promosse piazze importanti: Lecce, Livorno e Padova (la quarta sarà stabilita dai play off in corso), mentre sono retrocesse Ternana, Pro Vercelli e, probabilmente, la terza retrocessa sarà la Virtus Entella.

La media spettatori delle 3 neopromosse è nettamente superiore alle 3 retrocesse, nonostante le prime abbiano disputato un campionato di Serie C e le altre di Serie B. Il Lecce vanta una media di 10.046 spettatori, il Livorno di 5.828, il Padova di 5.267. Tutte sotto i 5 mila sostenitori di media, invece, le tre retrocesse: Pro Vercelli con 2.754 tifosi, Virtus Entella (non ancora retrocessa matematicamente) con 2.109 e Ternana con 4.762.

Anche questi numeri dovrebbero invogliare le pay tv che in questo periodo stanno lottando per l'acquisto deo diritti tv della Serie B. Un campionato con più piazze importanti non può che aumentare anche gli introiti delle pay tv che trasmetteranno i match. In poche parole, Lecce - Livorno potrebbe avere il sestuplo degli spettatori (sia allo stadio che alla tv) di Pro Vercelli - Ternana, giocata lo scorso week end e con soli 2.204 spettatori sugli spalti.

Segui la pagina Serie B
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!