Il mercato della Juventus 2018 si annuncia scoppiettante. Non solo in entrata, dove i sogni Pogba e Milinkovic-Savic restano ben presenti nella mente della società bianconera, ma anche in uscita, con i nomi di Higuain, Dybala e Alex Sandro in pole.

Mercato Juventus: Allegri chiede Pogba o Milinkovic-Savic

Secondo quanto riportato da Tuttosport, il tecnico bianconero avrebbe chiesto un grande innesto a centrocampo.

I due nomi sulla lista dell'allenatore livornese, e della società Campione d'Italia, sono di quelli da far venire l'acquolina in bocca: Milinkovic-Savic, classe '95 in forza alla Lazio, e Paul Pogba, in forza al Manchester United, che sembrerebbe lanciare messaggi d'amore verso la Juventus, dopo due anni non esaltanti alla corte di José Mourinho.

I tifosi già immaginano un centrocampo da urlo, con l'ormai imminente arrivo di Emre Can a sollecitare ancor di più i supporters bianconeri.

Purtroppo, però, le trattative sembrano essere entrambe alquanto complicate.

Da una parte, Lotito, Presidente della Lazio, sa benissimo di avere in casa un potenziale crack del calcio europeo. Proprio per questo, la quotazione del giovane serbo è già partita alle stesse: si parla di una valutazione di circa 100 milioni di euro. Una valutazione altissima, che i dirigenti bianconeri cercheranno in ogni modo di abbassare nei prossimi mesi: una cosa è certa, la Juve è fortissima sul classe '95.

Dall'altra, la situazione di Pogba sembra alquanto ingarbugliata: il francese percepisce un ingaggio faraonico al Manchester United che, dal canto suo, dovrebbe accettare di lasciare partire il ragazzo dopo un investimento di ben 105 milioni di euro, pagati proprio alla Vecchia Signora solo due stagioni fa.

Mercato Juve: Higuain verso la cessione?

Sempre secondo quanto riferito da Tuttosport, Allegri, nel colloquio con Agnelli, Nedved, Marotta e Paratici, avrebbe non solo parlato di mercato in entrata, ma anche di quello in uscita. La notizia clamorosa, sarebbe quella di una possibile cessione di Gonzalo Higuain.

L'argentino, arrivato sotto la Mole solo due anni fa per ben 94 milioni di euro, sarebbe uno dei "sacrificabili", secondo il tecnico livornese. Un'indiscrezione che va ad aggiungersi alle voci sempre più insistenti di un possibile ritorno di Alvaro Morata a Torino, che potrebbe proprio prendere il posto del Pipita.

Sempre che, a fargli posto, non sia quel Paulo Dybala sempre inseguito dalle big spagnole.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!