Manca poco al mondiale di Russia. Le 32 formazioni sono in ritiro, in preparazione del torneo. L'Italia sarà spettatrice di una competizione pronta a regalare spettacolo e partite dall'alto tasso tecnico. Il 14 giugno il fischio iniziale. Alla vigilia si passa in rassegna ogni possibile protagonista e il quadro è molto chiaro: Germania, Brasile e Argentina sono favorite.

Ecco chi può vincere

La Germania è campione uscente. I tedeschi hanno trionfato in Brasile e presentano tutte le carte in regola per bissare il successo. La squadra non è cambiata di molto rispetto a quattro anni fa. Alcuni giovani si sono messi in mostra, Sanè e Werner su tutti.

Il mix di esperienza e linea verde a disposizione di Low è il fattore determinante per una squadra, apparentemente, senza punti deboli. Il girone non presenta grandi ostacoli. Svezia, Messico, e Corea del Sud sono alla portata di una Germania che già si proietta agli ottavi di finali dove potrebbe affrontare la seconda del gruppo E (Brasile, Costa Rica, Serbia, Svizzera). La strada, almeno, verso i quarti è spianata.

Il Brasile si presenta al top della generazione "Neymar & co.". Sembra essere l'anno dei verdeoro. Dopo la cocente eliminazione nel mondiale casalingo, i brasiliani possono contare su una squadra collaudata e ricca di talento. Gli uomini di Tite sono stati i primi a qualificarsi e hanno preparato in tutta tranquillità il da farsi.

Il peso di essere favorita potrebbe farsi sentire, ma guardando girone e possibile ottavo, i brasiliani possono anche permettersi qualche calo.

La terza favorita, anche se staccata rispetto alle altre due, è l'Argentina. Giudicare l'albiceleste è compito arduo. La squadra ha faticato a qualificarsi e non ha una completezza di rosa.

L'attacco è senza ombra di dubbio il reparto più attrezzato, mentre centrocampo e difesa non risultano essere all'altezza di Germania e Brasile. Sampaoli avrà un ruolo fondamentale. Il ct, criticato per non aver convocato Icardi, dovrà riuscire a dare equilibrio ad una compagine che se dovesse trovare il giusto assetto, potrebbe dare del filo da torcere a chiunque.

Girone non complicato ma nemmeno così scontato. L'Islanda, come all'europeo, potrebbe stupire e se Messi e compagni non dovessero vincere contro gli azzurri del nord, nel secondo match affronterebbero la Croazia in uno scontro fondamentale per il primo posto e per evitare il possibile ottavo contro la Francia.

Possibili sorprese

Spagna, Inghilterra e Francia non sono favorite, ma possono mettere i bastoni fra le ruote a tutti. La prima viene da un Brasile 2014 fallimentare e la nuova generazione non sembra essere all'altezza della precedente. La Russia rappresenta l'ultima spiaggia prima di una possibile rivoluzione. Inglesi e francesi sono attese al varco, per emanare un giudizio finale sui giovani talenti che presentano entrambe le compagini.

Menzioni speciali per Belgio e Croazia, che si ritrovano con una rosa di spessore ma con poca esperienza. Sono loro le possibili sorprese.

Segui la nostra pagina Facebook!