Nell'ultima giornata della Liga, contro il Villarreal, il Real Madrid, dopo essere subito passato in vantaggio con Bale, ha trovato il raddoppio al minuto 32 con Ronaldo (di rientro dal problema alla caviglia delle ultime settimane), abile a sfruttare un cross dalla sinistra di Marcelo.

Nel secondo tempo, la squadra della "casablanca", già con la testa alla sfida di Kiev, ha subito la rimonta dei padroni di casa ad opera dei due subentrati Martinez e Castillejo, bravi a battere l'esordiente Luca Zidane (figlio del tecnico madridista, classe '98) schierato dal 1' minuto tra i pali.

Il Real, così, ha chiuso la Liga al terzo posto, ed ora può concentrarsi unicamente sulla sfida di sabato 26 maggio, cullando un sogno nel cassetto chiamato "Tredicesima".

Reds: testa già alla finalissima di sabato

I Reds, invece, sono in "vacanza" già da una settimana. La squadra di Klopp, a ranghi serrati in vista della super-sfida di Kiev, ha chiuso la Premier al quarto posto a discapito del Chelsea di Conte, che ha comunque onorato la stagione vincendo la finale di FA Cup contro il Manchester United di Mourinho (1-0 il finale con gol di Hazard, ndr).

Con ogni probabilità, il tecnico tedesco - orfano di Oxlade-Chamberlain - cercherà di sfruttare la velocità del suo "tridente delle meraviglie" formato da Salah, Firmino e Manè, per impensierire la difesa del Real, che ha palesato delle lacune nel corso della stagione, subendo in Liga ben 44 reti.

In porta, invece, spazio al tedesco Karius, appena escluso da Joachim Low dai convocati per Russia 2018, e al centro di voci di mercato che potrebbero alimentarsi soprattutto qualora il Liverpool dovesse arrivare ad ingaggiare Buffon per la prossima stagione.

In caso di vittoria in finale, il Liverpool salirebbe a quota 6 Champions League, mentre per Klopp sarebbe il primo successo in carriera dopo la serata amara della finale 2012-2013, quando il suo Borussia Dortmund fu sconfitto dal Bayern Monaco per 2-1.

I precedenti

Sono 5 i precedenti tra le due finaliste di Kiev.

La storia recente è favorevole al Real: nella stagione 2014/2015, i "Blancos" - allora allenati da Carlo Ancelotti - regolarono il Liverpool nel doppio confronto della fase a gironi.

Nelle gare ad eliminazione diretta, il Liverpool è in vantaggio con uno score di 3 vittorie, due delle quali nelle gare di andata e ritorno degli ottavi di Champions League 2008/2009, ed infine la vittoria nella finalissima di Parigi della stagione 1980/1981 che fa ben sperare Klopp.

L'attesa sale in vista di sabato: vincerà il Liverpool o il Real Madrid? Ai posteri l’ardua sentenza.

Segui la pagina Champions League
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!