Che Russel Crowe amasse la città dove è ambientato il gladiatore era cosa nota ma che fosse anche romanista non lo sapevano in molti. Invece la sua risposta su Twitter all'invito dell'allenatore del Liverpool, Klopp, è stata una stilettata. L'allenatore dei Reds lo aveva contattato per "caricare" i suoi in vista dello scontro di questa sera con la Roma che varrà la finale di Champions League. Ma un tweet di Crowe ha bloccato l'allenatore, confermando la fede giallorossa del famoso attore neozelandese e scatenando la gioia dei tifosi romanisti.

Il Gladiatore tiferà la Roma

Per una sera l'Olimpico sarà il Colosseo, dove 11 gladiatori sfideranno i britannici, il cui centrocampo un po' stanco aveva fatto correre Jurgen Klopp ai ripari.

Il tecnico tedesco del Liverpool, in un'intervista aveva dichiarato di temere la Roma a causa della mancanza di alcuni titolari a centrocampo. Qualche giornalista gli ha chiesto se la partita potesse somigliare alla battaglia dei gladiatori e Klopp ha preso al volo l'occasione per "chiamare in campo" l'attore che più di ogni altro ci ricorda i combattenti nell'Arena, Russel Crowe. L'attore ha impersonato il generale Massimo Decimo Meridio nel film più amato di tutti i tempi, diretto da Ridley Scott. "Al mio segnale,scatenate l'inferno", è questa la storica frase con cui Massimo incitò i suoi nell'arena e con questa frase i tifosi romanisti sosterranno la loro squadra in un'impresa che si preannuncia molto ardua, ma non impossibile, per una squadra che ha già compiuto una rimonta inaspettata.

Emblema dei romanisti

Klopp ha commesso un errore nello scegliere come testimonial proprio il vessillo delle legioni dei romanisti. Crowe appare in moltissime foto proprio nel mezzo della squadra della Roma, vestito da Gladiatore, per non parlare delle numerose apparizioni in pubblico con l'ex capitano Francesco Totti, proprio davanti o dentro il Colosseo.

Russell è l' eroe trapiantato dal cinema a Roma, e lo dimostra rispondendo per primo all'invito di Klopp, con un messaggio su Twitter che non lascia scampo. "Squadra sbagliata", dice Crowe, "Forza Roma". E scatena una "ola" tra i tifosi romanisti di tutta Italia, per non parlare della scia di commenti sui social da parte di utenti giallorossi d'Italia e non.

Si è scatenato davvero l'inferno dell'orgoglio romanista e Russell stasera sarà il capo indiscusso del tifo per la squadra italiana.

Segui la nostra pagina Facebook!