Neymar c'è e si candida fin d'ora al ruolo di grande protagonista degli imminenti Mondiali di Russia. Questo è il messaggio che arriva forte e chiaro da Anfield Road, in quel di Liverpool, dove il Brasile ha battuto 2-0 la Croazia in un match senza dubbio molto atteso, tra le tante amichevoli che si stanno giocando in questa fase di preparazione all'appuntamento iridato. Il fuoriclasse del PSG tornava in campo dopo oltre 100 giorni dall'infortunio e qualora ci fossero dei dubbi sulle sue condizioni, le ha spazzate via dimostrandosi subito decisivo e fondamentale per una squadra che si candida a recitare un ruolo di primissimo piano alla massima kermesse del calcio.

Tite lo ha lasciato inizialmente in panchina, poi nella ripresa è arrivato il suo momento: 'O'Ney' non ha deluso le attese, spianando la strada al successo della sua Nazionale.

Primo tempo non esaltante

Il primo tempo tra le due formazioni è certamente inferiore alle attese. Al 14' c'è un brivido per la difesa verdeoro che perde palla, Badelj conclude dal lmite cercando di sorprendere Alisson, ma il portiere c'è.

Replica del Brasile al 20' con Marcelo che serve un buon pallone in area per Coutinho, ma Lovren lo anticipa di testa. Lo stesso Coutinho riceve palla 4' dopo, ma conclude con troppa fretta e la sfera termina altissima. In questa fase del match si pone spesso in luce Willian con le sue sgroppate sulla fascia destra che mettono in seria difficoltà la retroguardia croata. Al 34' si rivede la formazione europea, Modric scodella un ottimo pallone in area sugli sviluppi di un calcio di punizione, ma nessuno riesce a raccogliere il servizio.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Mondiali Russia 2018

I primi 45' si chiudono con l'ammonizione di Fernandinho per un intervento scomposto ai danni di Vrasljko e con una bella azione di Rebic sulla destra che viene contrastato da Marcelo: l'arbitro fischia l'intervento irregolare del croato.

Ripresa nel segno di Neymar

Il momento più atteso dalla torcida scatta ad inizio ripresa, quando Tite lascia in panchina Fernandinho e getta nella mischia Neymar che torna dunque in campo dopo la lunga assenza dovuta all'infortunio che ne ha pregiudicato la seconda parte della stagione.

Il Brasile inizia in avanti, Casemiro serve un pallone a Gabriel Jesus che viene fermato per posizione irregolare. Il gioco risulta spezzettato anche a causa delle tante sostituzioni. Al 66' ci prova Perisic sul fronte croato, l'interista sfonda sulla sinistra e mette al centro un pallone che viene spazzato in corner da Thiago Silva. Passano 3' e Neymar si prende la scena, al 69' riceve palla da Coutinho ed entra in area, evita due avversari e scarica un destro potente che sbatte sulla traversa e termina in rete.

Un gol alla sua maniera, 'O'Ney' è ufficialmente tornato. La reazione della Croazia è sterile, nonostante i tanti talenti in campo. La selecao controlla agevolmente il match ed in pieno recupero si porta sul 2-0 con Firmino che segna dunque nel 'suo' stadio. L'attaccante del Liverpool viene lanciato in area da Casemiro, stoppa elegantemente di petto e con un pallonetto chiude definitivamente i conti.

Brasile-Croazia 2-0, il tabellino

Brasile (4-3-3): Alisson; Danilo, Thiago Silva, Miranda (65' Marquinhos), Marcelo (60' Filipe Luis); Willian (82' Taison), Casemiro, Fernandinho (46' Neymar); Gabriel Jesus (60' Firmino), Paulinho, Coutinho (81' Fred). All. Tite

Croazia (4-2-3-1): Subasic; Vrasljko (87' Jedvaj), Lovren, Corluka (53' Car), Vida; Badelj (61' Brozovic), Rakitic (83' Bradaric); Rebic (64' Pjaca), Modric (58' Kovacic), Perisic; Kramaric.

All. Dalic

Reti: 69' Neymar, 90'+3' Firmino

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto