Che la 22^ edizione dei Mondiali di calcio sarebbe stata rivoluzionaria c'era da aspettarselo, ad iniziare dalla sede scelta. La fase finale, come noto, si disputerà in Qatar: sarà la seconda volta in Asia dopo l'edizione nippo-coreana del 2002 e la prima a disputarsi in Medio Oriente. Ed alla luce delle temperature assolutamente proibitive dell'emirato durante il periodo estivo, sarà anche la prima a disputarsi nella stagione invernale dell'emisfero boreale. In merito, il presidente della FIFA, Gianni Infantino, ha reso note le date di inizio e fine della kermesse: la finale, in base a queste previsioni, dovrebbe giocarsi una settimana prima di Natale.

Il prossimo Mondiale inizierà il 21 novembre 2022

La competizione dovrebbe prendere il via il 21 novembre del 2022, fino al 18 dicembre. La FIFA valuterà anche la possibilità di allargare il numero delle nazionali partecipanti alla fase finale. "La nostra idea - ha spiegato Gianni Infantino - è quella di portare il numero delle partecipanti a 48, abbiamo accordi con il Qatar, però è presto per sapere se saranno 32 le nazionali al via o più. Tutto è possibile, ma con 48 squadre si risolverebbero parecchie tensioni regionali e, dunque, non chiudo la porta a nessuna opportunità". Ciò che è ovvio, alla luce delle date che difficilmente saranno modificate, sarà lo stravolgimento dei calendari calcistici per la stagione 2021/2022, visto che il Mondiale si giocherebbe in un periodo in cui sono in corso tanto i campionati nazionali quanto le competizioni continentali.

Segui la nostra pagina Facebook!