La non partecipazione alla fase finale della Coppa del Mondo sta costando all'Italia anche parecchie posizioni nel ranking FIFA. C'era da aspettarselo visto che gli azzurri sono fuori dal torneo più importante ed in questo momento non hanno alcun impegno agonistico, ma questo non è certamente un alibi visto che in Russia non ci siamo arrivati sul campo e gli assenti (giustificati dall'eliminazione in questo caso) hanno sempre torto. Ad ogni modo l'Italia oggi è 21esima e dal 1993, da quando esiste questa speciale classifica, non era mai stata così in basso, fuori dalla Top 20. Le due formazioni che ci hanno sopravanzato sono la Svezia, ironia della sorte proprio la squadra che ci ha eliminati nelle qualificazioni, ed il Senegal.

Brasile in testa davanti a Belgio e Francia

Il flop mondiale costa alla Germania il primo posto, i tedeschi perdono ben sei posizioni e sono attualmente settimi. La nuova capolista è il Brasile, seguita dal Belgio: entrambe guadagnano una posizione. Al terzo posto la Francia che sale di quattro posti; i veri 'boom' però sono quelli di Uruguay e Croazia: la Celeste si porta al quarto posto guadagnando ben dieci piazze, i croati sono quinti e salgono addirittura 15 gradini. Al sesto posto la Svizzera precede la citata Germania. Completano la Top 10 all'ottavo, nono e decimo posto la Spagna, l'Inghilterra ed il Portogallo. L'Argentina perde invece sei posizioni ed attualmente viene classificata undicesima.

La squadra che perde il maggior numero di posizioni è comunque il Perù che scivola dal quarto al quattordicesimo posto. Da sottolineare però che il ranking citato è in tempo reale in base agli attuali risultati in Coppa del Mondo. Sul sito della FIFA, infatti, è fermo ai risultati delle nazionali realizzati entro lo scorso 7 giugno.

Sarà aggiornato dai vertici del calcio mondiale il prossimo 19 luglio.

Segui la nostra pagina Facebook!