La Juventus ha concluso la tournée negli States e sta rientrando in Italia dove, fra qualche giorno, riprenderà la preparazione con tutto il gruppo al completo. Per i bianconeri è il momento di fare i primi bilanci e, in particolare, è toccato al capitano Giorgio Chiellini fare il punto della situazione dopo questi quindici giorni oltre oceano. Il numero 3 della Juventus ha parlato in un'intervista diffusa dal club campione d'Italia su Twitter ed ha fatto un bilancio della tournée appena conclusa. L'esperto difensore si è detto molto soddisfatto di quanto sta facendo il nuovo acquisto Joao Cancelo: "Come ti sembra l'inserimento dei nuovi? Bene, bene è chiaro che con gli italiani è più semplice perchè poi la lingua aiuta.

Poi c'è Joao (Cancelo ndr) che si sta integrando bene, ha grandi qualità. Sicuramente deve migliorare e deve cominciare a capire alcune cose, ma ci sarà davvero utile. Ha un passo davvero interessante e sicuramente andrà disciplinato, ma ha delle qualità superiori alla media".

Chiellini analizza la gara contro il Real

Nella notte italiana, la Juve ha disputato la quarta amichevole americana contro il Real Madrid. I bianconeri hanno perso 1-3, ma hanno comunque disputato una buona gara. Giorgio Chiellini al triplice fischio del match contro gli spagnoli ha analizzato la prestazione della sua squadra: "Abbiamo fatto 15 giorni intensi, con tanti viaggi abbiamo visto sicuramente stadi molto belli.

Abbiamo fatto delle ottime partite, abbiamo messo minuti nelle gambe ed abbiamo cominciato a far capire ai nuovi la mentalità che necessita per giocare alla Juventus e raggiungere i primi trofei. Adesso avremo un paio di giorni liberi e poi da mercoledì ci troveremo con gli altri per cominciare a preparare davvero questa stagione.

Però credo che il bilancio sia davvero positivo".

L'uno - due di Asensio ha fatto la differenza in una gara che era equilibrata? "Si a dire la verità dovevamo finirla 1-0. In un quarto d'ora abbiamo preso 3 gol, con il Real Madrid gli errori li paghi e forse, mentalmente, non abbiamo avuto quell'attenzione necessaria che serve per giocare queste partite.

C'era un po' di stanchezza mentale per i tanti viaggi, il periodo fuori e le 4 partite in 10 giorni, insomma non era semplice. Devo fare prima di tutto i complimenti a tutti i giovani che erano qua e che hanno fatto una tournée fantastica e se abbiamo raggiunto questi buoni risultati il merito va tanto a loro".

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!