Tra poche ore riprenderà la Serie A con la disputa della seconda giornata. Il turno si aprirà alla grande, grazie agli anticipi di sabato, Juventus-Lazio e Napoli-Milan. I bianconeri sono pronti all'esordio in casa: vogliono battere la squadra biancoceleste al fine di continuare il cammino a punteggio pieno.

Per quanto riguarda il Milan di Gattuso, si tratta del debutto in campionato, visto il rinvio a fine ottobre della partita interna contro il Genoa, annullata a causa della tragedia del Ponte Morandi di Genova.

Primo avversario dei rossoneri sarà il Napoli di Carlo Ancelotti, colui che, con il Milan, ha vinto tutto quello che c'era da vincere, dalla Serie A alla Champions League.

Intervistato a Dazn, il tecnico 59enne ha parlato in merito al match di sabato sera, riferendosi alla mentalità della formazione milanista.

Secondo Ancelotti, è un Milan simile al carattere di Rino, attento, ben organizzato, grintoso e compatto. Inoltre non si immaginava, per certi versi, che Gattuso potesse diventare allenatore. Il desiderio di Ancelotti è quello di portare il Napoli in alto, per lanciare un guanto di sfida alla Juventus.

Napoli-Milan: le probabili formazioni. Milik c'è, Çalhanoğlu no

Partendo proprio dai campani, reduci dalla vittoria per due reti ad uno contro la Lazio di Simone Inzaghi, Ancelotti si affiderà nuovamente allo stesso undici dell'Olimpico, con Karnezis favorito su Ospina, portiere ingaggiato solo pochi giorni fa.

In difesa il quartetto formato da Elseid Hysaj, Raùl Albiol, Kalidou Koulibaly e Mario Rui. Da tenere d'occhio il centrale numero 13, autore del gol esterno alla Juventus nella passata stagione, in quanto ottima torre e colpitore di testa.

A centrocampo, spazio al capitano Marek Hamsik, posto tra Allan e Zielinski, che svolgeranno il ruolo di mezzala.

Confermati davanti Lorenzo Insigne, Arkadiusz Milik e Josè Maria Callejon, vicino ai rossoneri durante il calciomercato.

Per quanto riguarda il Milan non ci sarà tra i titolari Hakan Çalhanoğlu, squalificato per un turno in seguito all'ammonizione rimediata nell'ultima partita di campionato 2017/18 contro la Fiorentina (il turco era tra i diffidati).

Spazio, perciò, alle diverse alternative, da Bonaventura a Borini, passando per Samuel Castillejo.

Esordio posticipato per Mattia Caldara, al suo posto giocherà ancora Mateo Pablo Musacchio, assieme a Davide Calabria, Alessio Romagnoli e Ricardo Rodrìguez, quest'ultimo in ballottaggio con Diego Laxalt. In mezzo al campo ci sarà una novità, rappresentata da Tièmouè Bakayoko, impiegato nel ruolo di mezz'ala: l'ex Chelsea affiancherà Biglia e Kessiè.

In attacco Jack Bonaventura sostituirà l'ex Amburgo e Bayer Leverkusen, con i confermatissimi Suso e Gonzalo Higuaìn. Modulo? Semplice, il 4-3-3. Si avvicina il duello tra l'allievo ed il maestro, tra Gattuso ed Ancelotti.

Segui la pagina Milan
Segui
Segui la pagina SSC Napoli
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!