A distanza di più di una settimana continua a far discutere il match tra Roma ed Inter, giocato domenica 2 dicembre allo stadio Olimpico e terminato sul risultato di 2-2. Nell'occhio del ciclone l'arbitro della gara, Gianluca Rocchi, che non ha fischiato un calcio di rigore a favore della squadra giallorossa nel primo tempo per un fallo di Danilo D'Ambrosio su Nicolò Zaniolo e uno a favore dei nerazzurri nel finale per un fallo di Kostas Manolas su Mauro Icardi.

Tanti gli insulti sul web nei confronti del direttore di gara da parte di alcuni tifosi, ma anche i dirigenti e alcuni addetti ai lavori non hanno usato mezzi termine nel commentare l'arbitraggio.

Rocchi sotto 'accusa'

Gianluca Rocchi è finito nel mirino delle critiche dopo il match Roma-Inter, giocato lo scorso 2 dicembre. Tante le polemiche per il suo arbitraggio e, se l'errore che ha fatto più rumore è stato quello del rigore non fischiato alla Roma, ci sarebbe da dire anche sull'intervento di Manolas, sul finire della partita, su Mauro Icardi.

Alcuni quotidiani hanno addirittura dedicato le prime pagine al penalty non fischiato ai giallorossi, provocando l'ira dei tifosi e non solo. Sotto accusa anche il Var, Fabbri, reo di non aver ravvisato l'errore del collega, richiamandolo a rivedere l'episodio.

Nel post partita, infatti, l'ex bandiera della Roma e ora dirigente, Francesco Totti, ha usato termini molto duri commentando l'arbitraggio di Rocchi, soffermandosi anche su chi era al Var, Fabbri, che avrebbe dovuto ravvisare l'eventuale episodio dubbio:

"Io mi chiedo: quelli al Var che fanno?

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie A Inter

Come fanno a non vedere questo fallo? È una vergogna. Perché non li chiamate a spiegare? Chi c’era? Fabbri? Stava a vedere un’altra partita... Impossibile andare avanti così. Sono errori che possono condizionare il campionato: Rocchi poi ha fischiato pure fallo a sfavore, Fabbri in cabina stava vedendo evidentemente un’altra partita".

La reazione di Rocchi

A distanza di più di una settimana gli animi non sembrano essersi placati, e gli insulti nei confronti di Rocchi continuano a susseguirsi, in particolar modo sui social.

Il direttore di gara, della sezione di Firenze, però, non ci sta e ha deciso di reagire passando al contrattacco, denunciando presso la Procura di Bologna chi lo ha diffamato a seguito della gara in questione. A spiegare il tutto è stato il legale che rappresenta l'arbitro, Gabriele Bordoni, che ai microfoni dell'Ansa ha sottolineato:

"Credo che questa presa di posizione sia corretta perché bisogna distinguere le critiche, anche colorite che avvengono in occasione di una partita di calcio, dalle aggressioni verbali gratuite".

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto