Genoa-Milan si annuncia infuocata. Oggi alle 15 al Ferraris, orario che verrà fortemente contestato dalla Gradinata Nord, nelle formazioni non compariranno Piatek e Higuain. La sfida, visibile in diretta tv e streaming attraverso Sky, vedrà opposte due squadre con obiettivi di classifica decisamente diversi: i padroni di casa cercano punti per allontanare lo spettro della retrocessione, oggi lontana sei punti, mentre gli ospiti, dopo i risultati di ieri, sono sesti insieme all’Atalanta e quindi in piena corsa per l’Europa.

La diretta tv e streaming di Genoa-Milan

Genoa-Milan sarà trasmessa in diretta tv e streaming solamente da Sky che detiene i diritti per la gara del Ferraris in esclusiva. Due saranno i canali dedicati al match: Sky Sport HD che inizierà le trasmissioni a partire dalle 14,30 con ampio prepartita e Sky Sport Serie A che invece accenderà i riflettori su Marassi alle 14,55. La telecronaca della gara sarà affidata al giornalista Gentile e all’ex calciatore Massimo Ambrosini, ex colonna del Milan. Per la diretta streaming di Genoa-Milan la tv satellitare metterà come sempre a disposizione dei propri abbonati la App Sky Go che trasmetterà la partita su tutti i tablet, gli smartphone e i pc.

Le formazioni di Genoa-Milan

Genoa-Milan ha perso due dei protagonisti più attesti. Piatek non ci sarà per squalifica e Higuain, pronto a volare al Chelsea non è stato nemmeno convocato. Per esplorare le probabili formazioni della partita iniziamo dai padroni di casa con Prandelli che medita la rivoluzione. Niente più 3-5-2 e passaggio al 4-4-2 con cui il tecnico ha lavorato molto negli ultimi tempi.

La nuova difesa vedrà Biraschi e destra e Criscito a sinistra con centrali il ripescato Zukanovic e il giovane Romero, sempre più corteggiato dalla Juventus. Il cambio di modulo è dovuto anche ai tanti infortuni in mezzo al campo; con Sandro e Hiljemark out non rimangono molte scelte al Grifone che schiererà Rolon e Veloso mentre sugli esterni ci sarà spazio per Lazovic a destra e Bessa a sinistra.

Il grande dubbio della vigilia è chi prenderà il posto dello squalificato Piatek. Pandev sembra favorito su Favilli mentre il secondo attaccante sarà sicuramente Kouame.

Anche Gattuso ha già scelto chi sostituirà Higuain al centro dell’attacco rossonero: sarà Cutrone, torre centrale di un tridente che vedrà operare sulle fasce Suso e Calhanoglu. Tanti i problemi del Diavolo a centrocampo, con Biglia, Bertolacci e Bonaventura ancora out a menare le danze sarà Bakayoko con Mauri da una parte e il neo acquisto Paquetà dall’altra. Le buone notizie per i rossoneri arrivano dalla difesa, dopo più di un anno di calvario e qualche prova tra Coppa Italia e Supercoppa Italiana, a destra giocherà titolare Conti.

La linea difensiva sarà completate da Musacchio, Zapata e Rodriguez, d’altronde non ci sono molte alternative viste le squalifiche di Calabria e Romagnoli, fermati dal giudice sportivo al pari di Kessié. Di seguito lo schema con le probabili formazioni di Genoa-Milan:

Genoa (4-4-2) Radu; Biraschi, Romero, Zukanovic Criscito; Lazovic, Rolon, Veloso, Bessa; Kouamé, Pandev.

Milan (4-3-3) Donnarumma; Conti, Musacchio, Zapata, R. Rodriguez; Mauri, Bakayoko, Paquetá; Suso, Cutrone, Calhanoglu.

Genoa-Milan: l’assurdo orario e i casi Piatek e Higuain

Genoa-Milan si giocherà senza il tifo della Gradinata Nord, settore più caldo dello stadio Ferraris quando giocano i rossoblu. I tifosi protestano per lo spostamento della gara alle 15 di lunedì quando tutti hanno problemi ad andare allo stadio a causa del lavoro.

L’orario è stato imposto dall’Osservatorio per possibili problemi all’ordine pubblico ed è stato ritenuto dai gruppi della Nord un vero e proprio schiaffo alla passione dei genoani e alla città di Genova che dopo il crollo di Ponte Morandi vive una situazione molto delicata per la viabilità e di certo giocare una partita in giorno lavorativo in pieno pomeriggio non aiuterà. Insomma i tifosi della Nord non entreranno allo stadio, lo hanno annunciato in settimana.

Chi invece allo stadio ci sarà, oppure guarderà la sfida in tv, non potrà ammirare quelli che fino a pochi giorni fa sarebbero stati i giocatori più attesi: Piatek e Higuain. Il pistolero rossoblu è squalificato e non potrà salutare lo stadio che lo ha visto esplodere in questo campionato, da martedì sarà infatti un giocatore del Milan, l’affare è già stato concluso.

Il polacco prenderà il posto di Higuain che non è stato nemmeno convocato, segnale più che chiaro del via libera per il trasferimento al Chelsea, anche questo previsto in settimana. Senza i due giocatori più rappresentativi e in un giorno e in un orario assurdo Genoa-Milan ha già perso quasi tutto il suo fascino.